Olimpus: solo un punto al Montfleury contro l’Aosta (2-2). Espulso Bacaro

Olimpus: solo un punto al Montfleury contro l’Aosta (2-2). Espulso Bacaro

L’Olimpus torna a Roma con un punto dalla trasferta ad Aosta. La gara, alla quale non ha preso parte Osni Garcia, è terminata 2-2 con reti, per la formazione blues, di Luca Pizzoli e Francesco Milani. “Una partita equilibrata fino a metà secondo tempo – dichiara a fine match Cristiano Caropreso, allenatore in seconda dell’Olimpus – ci sono state occasioni da una parte e dall’altra, poi, a cinque minuti dalla fine, l’Aosta è passata in vantaggio”. Olimpus, dunque, costretta a risalire la china: “Abbiamo recuperato lo svantaggio inserendo il portiere di movimento e conquistato il pari con Pizzoli”. Poi, un episodio mette di nuovo nei guai la compagine romana: “Abbiamo perso palla ed è arrivato il rosso per Bacaro; sul quattro contro tre siamo di nuovo andati in svantaggio. Per fortuna, sul finire della seconda frazione di gioco, abbiamo avuto un tiro libero, trasformato da Milani, che ci ha permesso di conquistare il pari”, spiega Caropreso. Come torna l’Olimpus a Roma? “Alla fine, vista la gara, il punto ci può stare. Logicamente c’è un po’ di amarezza, speravamo di portare a casa tre punti”, confessa il tecnico. “Ci aspettavamo qualcosa in più nel primo tempo. Mi è piaciuta la reazione finale: anche nella difficoltà, siamo riusciti due volte a rimontare, mi è piaciuta anche la voglia sul 2-2 di provare a vincere la partita”. Prossimo impegno dell’Olimpus in casa contro l’Arzignano, una gara da preparare bene, anche in virtù delle assenze, come mister Caropreso ribadisce: “Si tratta di una squadra forte: ce la giocheremo sapendo di non avere a disposizione Vinicius (Bacaro, ndr) e sperando di recuperare Osni Garcia”.

Ufficio Stampa

OTTAVIANICOMUNICAZIONE