Olimpus, Luca Pizzoli fissa l’obiettivo: “Testa bassa e lavorare”. Domani c’è l’Aosta

Olimpus, Luca Pizzoli fissa l’obiettivo: “Testa bassa e lavorare”. Domani c’è l’Aosta

Domani l’Olimpus di Fabrizio Ranieri sfiderà in trasferta l’Aosta. La compagine blues, caricata dalla bella vittoria contro l’Atlante Grosseto, è decisa a tornare nella Capitale con una buona prestazione e, avversario permettendo, con punti utili per la salvezza… Luca Pizzoli, classe ’97 che sta ben figurando in casa Olimpus, parla così nel pre-partita…
Quanto è importante tornare da Aosta con dei punti?
PIZZOLI: “Tornate a casa con dei punti – possibilmente tre – ci rilancerebbe in maniera importante per i play off che, al momento, distano solo di 3 punti… Anche l’umore della squadra sarebbe più sereno e motivato, per lavorare duramente durante la settimana: perciò andiamo lì per vincere”
Tenendo a mente la partita di andata, come affronterete questa squadra?
PIZZOLI: “Abbiamo preparato la partita durante la settimana e provato varie soluzioni, sia per difenderci che per attaccare. Comunque, non dobbiamo mai abbassare la guardia perché, vedendo i loro risultati, i nostri avversari sono sempre stati in partita, tenendo aperta ogni gara fino all’ultimo”
Stai diventando sempre più importante per l’Olimpus, sia in prima squadra che in Under 21. Cosa provi?
PIZZOLI: “Sono strafelice di essere considerato importante per questa squadra, un grande gruppo sia in prima squadra che in Under 21. Lavoriamo duramente tutta la settimana e il lavoro, alla fine, paga sempre… Comunque la cosa importante è questa: testa bassa e lavorare”.


Ufficio Stampa
OTTAVIANICOMUNICAZIONE