Olimpus-Arzignano piatto forte, debutto di Ronconi nell’Eboli: la giornata

27-01-2017
Olimpus-Arzignano piatto forte, debutto di Ronconi nell’Eboli: la giornata

Con la Serie A ancora ai box, il piatto forte del sabato di futsal è ancora la #Serie A2, con tanti match appassionanti ed emozionanti, per una quarta giornata di ritorno tutta da vivere.

Non perde da quasi 3 mesi l’Italservice Pesarofano, padrone del Girone A. 41 punti per la formazione marchigiana, chiamata ad affrontare in trasferta il temibile (ma discontinuo) Bubi Merano. Per l’Arzignano, in attesa della gara che la Nazionale disputerà al PalaTezze contro la Serbia, c’è il match sul campo dell’Olimpus, forse il più incerto della giornata. Trasferta da non sottovalutare per il Milano, impegnato contro il Cagliari. Il Prato, rinvigorito dalla fondamentale vittoria esterna ai danni dell’Orte, riceve la Capitolina Marconi, che è in un ottimo momento di forma. I F.lli Bari Reggio Emilia vogliono inserirsi in zona playout e cercano punti contro l’attacco siderale dell’Orte, mentre Aosta e Castello sono chiamate a compiere due difficilissime imprese esterne, contro Atlante Grosseto e Ciampino Anni Nuovi.

Nel Girone B prosegue la fuga del Cisternino, unica squadra imbattuta in tutta la Serie A2. I pugliesi vanno a Catania, contro una squadra che ha bisogno di punti per uscire dalla zona retrocessione. Rinviata al 31 gennaio la sfida che avrebbe rappresentato il big match della giornata, fra il Policoro di Capurso e l’Augusta di Rinaldi. E proprio Capurso ha bagnato con un successo l’esordio da tecnico del Policoro, contro la Feldi Eboli che ha subito cambiato la guida tecnica. Esonerato Oranges, la società ha chiamato Massimo Ronconi per provare a recuperare terreno in classifica. L’Eboli che ospita il Sammichele (che potrebbe avere i due nuovi acquisti, Santiago e Lucas Francini), prima del recupero contro il Cisternino, previsto per l’1 gennaio. Real Dem-Noicattaro è una sfida che ha il sapore dei playout. Occhi puntati anche sul derby pugliese fra Bisceglie e Barletta. All’andata vinsero Garrote e soci, ma questo Bisceglie di Sanchez fa paura.

CLICCA QUI PER LE DESIGNAZIONI ARBITRALI