Nulla da fare per la Salinis: i rosanero cedono 5-2 alla capolista Cisternino

La capolista Cisternino conferma i pronostici della vigilia dimostrando di meritare ampiamente il primato in classifica ed interrompe la serie positiva della Salinis, che durava da due mesi e mezzo, imponendosi per 5-2. Gara che si mette subito in salita per i rosanero, che vanno sotto già nel corso del 3’ minuto: gran botta di Pina da posizione decentrata che La Rocca – in condizioni non ottimali – devia in qualche modo sulla traversa ma il tap in del capitano cistranese Punzi è vincente. La squadra di Lodispoto prova a reagire rendendosi pericolosa per due volte con Perri poi al 12’ è De Simone a dire di no ad una conclusione di Rondon da distanza ravvicinata; sull’immediato rovesciamento di fronte Dener se ne va sulla sinistra e Perri, nel tentativo di anticipare Simon, infila malauguratamente la propria porta. La Rocca, come detto non al meglio, al 15’ viene sorpreso da una conclusione di punta di Nicolodi che vale il 3-0 ed alza bandiera bianca lasciando il posto tra i pali a Gorgoglione.

Nella ripresa la Salinis torna in campo con grandissima grinta, coglie una clamorosa traversa con Dentini dopo neanche 10” e nel corso del primo minuto sfiora ancora il gol con Nardacchione e Rondon. De Simone è ancora decisivo sulla conclusione da due passi di Castrogiovanni ma l’estremo difensore di casa non può nulla sul diagonale all’8’ di Galan che sigla il classico gol dell’ex. Il Cisternino reagisce ed i pali salvano Gorgoglione sulle incursioni di Bruno e per due volte del velocissimo Nicolodi, poi al 14’ Nardacchione ha la palla del 3-2 ma, tutto solo davanti a De Simone, centra in pieno il portiere avversario. Negli ultimi 6’ Lodispoto gioca il tutto per tutto utilizzando Perri come portiere di movimento ed il suo coraggio viene premiato dal gol di Termine che insacca al secondo tentativo portando la Salinis a -1. Purtroppo per i rosanero il full power mostra subito l’altra faccia della medaglia e Nicolodi, recuperata palla nella propria metà campo, infila con una lunghissima parabola la porta incustodita. La Salinis ci prova ancora ma il palo dice di no a Nardacchione e sull’immediato rovesciamento di fronte Simon va via ed infila Gorgoglione in uscita. Al numero 10 argentino saltano i nervi e, prima ancora che il gioco riprenda, gli arbitri gli mostrano il secondo cartellino giallo: è l’ultimo sussulto di una gara ormai decisa. Dopo quattro vittorie e sette risultati utili consecutivi la striscia positiva della Salinis si interrompe ma c’è la consapevolezza di aver perso l’imbattibilità al cospetto di una grande squadra.

 

IL TABELLINO

FUTSAL CISTERNINO-SALINIS 5-2

FUTSAL CISTERNINO: De Simon, Punzi, Bruno, Nicolodi, Pina, Simon, Picallo, Baron, Dener; n.e.: Ricci, Lupinella. All. Parrilla.

SALINIS: La Rocca, Perri, Rondon, Nardacchione, Dentini, Galan, Castrogiovanni, Termine, Gorgoglione; n.e.: Riondino, C. Angiulli, D.M. Angiulli. All. Lodispoto.

ARBITRI: Caprioli (Venosa) e D’Alessandro (Policoro); crono: Pezzuto (Lecce).

RETI: p.t.: Punzi 2’45”, Perri aut. 11’20”, Nicolodi 14’50”; s.t.: Galan 7’14”, Termine 15’32”, Nicolodi 16’04”, Simon 17’34”.

NOTE: al 17’34” s.t. espulso Nardacchione.