Live Match

Napoli, sei nella storia. Azzurri terzi, Dian Luka stende il Polistena. Basile: “Vogliamo arrivare al meglio in post season”

Napoli, sei nella storia. Azzurri terzi, Dian Luka stende il Polistena. Basile: “Vogliamo arrivare al meglio in post season”

Il Napoli Futsal ritrova i tre punti e la terza piazza, in virtù della sconfitta del Syn Bios Petrarca a Pesaro. Per la prima volta nella storia azzurra sono matematici i playoff scudetto all’esordio in A. Finisce 4-3 contro un coriaceo Cormar Polistena a Cercola in uno degli anticipi della ventisettesima giornata. Sono i calabresi a portarsi avanti, il goal è di Bukovec che a 1’44” approfitta di una disattenzione locale. Fernandinho agguanta il pari tre minuti dopo, successivamente in un batter d’occhio Dian Luka e Richichi firmano il 2-2 parziale. Il rientrante Dian Luka è in splendida forma e trova il 3-2 a 9’29” della ripresa, ma anche stavolta il vantaggio è temporaneo perché dopo 20” ancora Richichi fa doppietta e 3-3. Il numero 77 è scatenato e regala il successo ai partenopei con il suo tris personale. Nel finale Urio power play non è sufficiente agli ospiti: Perugino e soci di nuovo sul podio, a quota 51. Martedì subito in campo, trasferta al PalaRigopiano di Pescara.

PRIMO TEMPO – Comincia la sfida e ad 1’44” il break di Richichi su Turmena permette a Bukovec di siglare lo 0-1. La reazione è proprio del laterale numero 17, preludio alla rete di Fernandinho: fantastico lo schema per il corner del pareggio a 4’32”. Ci prova sempre Turmena da punizione, come Maluko al volo sull’altro fronte. L’ennesima palla inattiva è vincente: Dian Luka, al rientro, riottiene immediatamente la gioia personale per il 2-1. Gli avversari sono lì, Richichi solo 11” più tardi sorprende tutti sul secondo palo ed insacca il 2-2. Tracciante splendido di Coelho, la finezza di Fernandinho non è concreta. Velenosa la staffilata di Diogo, tentativo di Bruno Coelho e sul tap-in Turmena non è glaciale. Destro di Maluko che spacca la traversa. Luis Turmena è inarrestabile, il suo piazzato a seguito dello scambio con Fernandinho è però alto. Ganho deve smanacciare su Urio e Bukovec. Sono le ultime emozioni di una prima frazione che va in archivio sul 2-2

SECONDO TEMPO – Alla ripresa dei giochi il numero 9 sloveno del Polistena tenta di scavalcare il numero uno del Napoli. Conclusioni di capitan Perugino e Dian Luka. È la serata del 77, si fa dare il pallone da Coelho e con un gioco di gambe poi calcia e con l’aiuto del montante la mette dentro: 3-2 a 9’29”. Ancora una volta i ragazzi di Martinez dimostrano una grande volontà, istantaneo il 3-3 di Richichi che si ritrova lì la sfera e fulmina Ganho. Splendida azione corale, Martino superlativo sulla botta sicura di De Simone. Si rinnova l’asse tra il campione portoghese e Dian Luka: assist del 7 da calcio d’angolo e la volée del protagonista del match vale una tripletta dal sapore dolcissimo per il 4-3. Chance per Grasso e Perugino, i calabresi lanciano poi Urio power play invano. Coelho sfiora anche la manita. Finisce 4-3 per la felicità azzurra.

SALA STAMPA – “Sapevamo sarebbe stata difficile – dice Dian Luka, – dobbiamo fare ancora meglio. Piano piano penseremo alla prossima con l’obiettivo di alzare costantemente il livello. Anche io devo migliorare e giocare al massimo il più possibile”.
“Era importante mettere in tasca i tre punti – le parole di coach Basile. – C’è la consapevolezza che il momento è di leggero appannamento. Lo dobbiamo accettare, perché in queste occasioni conta il risultato. Vogliamo arrivare tutti alla fine in piena forma”.