Live Match

Napoli Futsal, super Casassa le prende tutte. Pari col Ciampino, grande cornice di pubblico

Napoli Futsal, super Casassa le prende tutte. Pari col Ciampino, grande cornice di pubblico

Il Napoli all’esordio casalingo pareggia con il Ciampino Aniene, è 4-4 davanti allo splendido e ritrovato pubblico di Cercola. I giochi vengono aperti da Fernandinho, il pari è dell’eterno Wilde e l’uno-due targato Fortino-Hozjan sembra indirizzare la contesa. Non è così, sul finire di prima frazione Divanei accorcia e ad inizio ripresa il penalty di Pina vale il 3-3. Un’ingenuità di Molitierno per il goal del sorpasso di Portuga. Non è finita, il tifo si scalda ed Alex si carica con la rete del 4-4. La mossa dello spagnolo come quinto uomo non permette la rimonta ed il punteggio resta tale. Sabato 16 l’impegno tra le mura dell’Opificio CMB.

PRIMO TEMPO – L’incursione di capitan Perugino è la prima occasione azzurra, conclusione morbida deviata sul palo. Salla calcia addosso a Molitierno, Arillo a giro non va lontano dall’incrocio. Ci prova anche Turmena su palla inattiva, Pina si fa vedere dalle parti del portiere della Nazionale ma calcia a lato. A 4’03” la sblocca Fernandinho, il brasiliano riceve da corner, addomestica la sfera e la deposita alle spalle di Casassa. Break di Raubo, ma l’estremo difensore dei partenopei apre l’alettone e copre lo specchio. A 7’57” però gli ospiti la impattano, una transizione conduce al tiro Portuga, il tap-in di Wilde è vincente. Reazione in banda affidata ad Arillo, l’ex A&S si oppone. Giocata fantastica di Fortino: mette il corpo davanti ad evitare l’autore del pareggio lasciando scorrere la palla e poi con veronica, ma la rasoiata non è concreta. La rete Robocop la trova, Turmena è un fulmine sulla destra e serve il compagno sul secondo palo: 2-1 a 11’39”. Lo stesso laterale numero 17 sfiora il tris con il mancino. Preludio alla firma di Hozjan, realizzazione perfetta a termine di una splendida azione corale per il 3-1. Foglia cerca subito di incantare il Centro Sportivo Cercola con un tocco sotto, il numero uno di Ibanes è vigile. A 3’25” dal duplice fischio Isi è power play: la mossa non dà i frutti sperati, tuttavia dopo il time-out di Basile Divanei, servito, riesce a scavalcare Molitierno per il 3-2. Azzurri così al riposo in vantaggio di misura.

SECONDO TEMPO – La ripresa comincia con il 3-3 di Pina dal dischetto, fallo di Molitierno che stende Wilde dopo l’errore di valutazione della traiettoria da parte di Perugino. Ancora il 10 in giallo pericoloso, poi doppia chance per Fortino. Da due passi Casassa fa il miracolo sullo stesso Robocop, botta da fuori insidiosa di Divanei. Ingenuità di Molitierno su un tiro rasoterra da posizione defilata di Portuga che vale il sorpasso ospite. Salvataggio di Isi che nega la gioia partenopea, uomini di Ibanes ancora in avanti, doppia traversa con Portuga e Raubo. Il 4-4 è di Alex che risolve una mischia e fa esplodere il palazzetto. Così il tecnico ex Betis rilancia il quinto uomo, questa volta è Divanei: Casassa e Molitierno si esaltano rispettivamente su Arillo e Salla. L’estremo difensore dei laziali è strepitoso su Fortino, Basile a 2′ dal termine lancia El Diablo portiere di movimento: gli assalti finali non sortiscono effetti, il risultato è 4-4 tra i tanti applausi del ritrovato pubblico.