Live Match

Napoli Futsal a Settimo Torinese per ritrovare i tre punti. Basile avverte: “Faranno la partita della vita”

Napoli Futsal a Settimo Torinese per ritrovare i tre punti. Basile avverte: “Faranno la partita della vita”

Dopo la sconfitta nel derby con la Sandro Abate, il Napoli Futsal vuole immediatamente tornare a vincere per inseguire i suoi nobili obiettivi. Sabato alle 15 gli azzurri senza Arillo e Turmena squalificati e Dian Luka indisponibile, da terzi in classifica in virtù del sorpasso dell’Olimpus Roma con il 3-1 nel recupero al Real San Giuseppe, sono ospiti della L84 a Settimo Torinese. I neroverdi giungono al ventiseiesimo turno in serie A da terzultimi e con 21 punti, reduci dal 4-4 di Catania. Diretta su www.futsaltv.it. Marco Moro (Latina) e Alex Iannuzzi (Roma 1) saranno gli arbitri, crono affidato a Davide De Ninno (Varese).

“Innanzitutto voglio esprimere, come tutti, la vicinanza a Fernandinho per la scomparsa del papà. Gli siamo accanto, è un momento per lui difficile stando lontano dalla famiglia – comincia così la conferenza stampa di mister Basile. – Siamo qui a dargli tutto il supporto perché è una persona straordinaria. Per quanto riguarda la partita di venerdì scorso con gli irpini, la squadra ha commesso veramente pochi errori e sapevamo gli avversari fossero in forma. Noi avevamo vissuto una settimana complicata e abbiamo fatto comunque un’ottima gara con una buona intensità, in una sfida equilibrata poi sono stati gli episodi a condurre alla sconfitta. Andiamo avanti con fiducia e con entusiasmo, vogliamo tornare subito alla vittoria con la L84. Sarà durissima, loro sono invischiati nella lotta per non retrocedere e hanno una delle ultime chance per riagganciare il treno playout. Faranno l’incontro della vita, noi cercheremo di ritrovare il successo e proseguire nel migliore dei modi per poi presentarci ai playoff. Solo in questa maniera guadagneremo un posto di maggiore spicco in graduatoria”.

“Ora come ora ogni match è importante – le parole di Luka Peric. – Il gruppo è compatto, ci siamo allenati bene e possiamo arrivare fino alla fine con un ottimo risultato”. Sulle orme di Robocop. “Lui è un calcettista immenso, un’esperienza unica allenarmi e giocare con lui. Non solo i tantissimi goal, è come parla dentro lo spogliatoio e come motiva gli altri. Ha veramente grandissima personalità, tanti anni da protagonista ed è ancora e sempre il primo. Ovviamente uno solo non può trionfare, tutti dobbiamo seguire il suo esempio e fornire un apporto costantemente più corposo. Personalmente sto continuando a lavorare molto intensamente, questo può aiutare i miei compagni. Spero di essere decisivo con i piemontesi”.