Napoli di ripresa con un’ottima Meta, quarta vittoria di fila. Basile: “Bravi a reagire, dominato dopo l’1-1”

Napoli di ripresa con un’ottima Meta, quarta vittoria di fila. Basile: “Bravi a reagire, dominato dopo l’1-1”

Nello splendido scenario di Salsomaggiore Terme, che sempre su Sky Sport dal 24 al 27 marzo sarà teatro della Final Eight di coppa dove l’Olimpus Roma sarà la prima sfidante del Napoli, il team di Basile contro un’ottima Meta Catania si comporta da grande squadra qual è e vince 3-1. Sono i siciliani ad aprire le marcature con Alonso nel primo tempo, nella ripresa la meraviglia di Hozjan ed il goal di Arillo ribaltano la situazione. Uno svarione avversario permette a Fortino di chiudere la contesa con la porta sguarnita, visto il power play. Quarto successo di fila, terza piazza a 38 punti ed a -3 dal Syn Bios Petrarca secondo. Martedì 8 alle 20 il derby di Cercola con la Feldi Eboli.

PRIMO TEMPO – Bruno Coelho va alto ed è la prima chance azzurra, Ganho in presa facile su Alonso. Nuovo duello tra i due, esce bene il portiere dei partenopei. Tornatore cala la paratona su Fortino e si ripete sulla volée di Dian Luka, Ganho replica su Campoy. Altro tentativo di Dian Luka, ci prova Vaporaki sul fronte opposto. Coast to coast di Arillo, sul tocco sotto la mano di Tornatore. Sempre l’argentino della Meta Catania con una pericolosa zampata su assist di Musumeci. Classica giocata in accelerazione sulla destra di Grasso: botta centrale del Carucha, respinge il numero uno degli etnei. A 16’59” però Alonso risolve in mischia e porta avanti i suoi, 1-0 con cui si va al riposo.

SECONDO TEMPO – Un’iniziativa di Bruno Coelho apre anche la ripresa, Tornatore strepitoso su Arillo in transizione. Centrale la punizione di Musumeci, ma la fantastica perla dell’1-1 è firmata da Hozjan: doppio passo e missile in rete a 5’34”. Reazione siciliana con Cruz, Ganho risponde al capitano avversario. Neutralizzato l’asse Peric-Arillo, triangolo tra Coelho, Fortino e Grasso con conclusione di quest’ultimo. Di nuovo lo scugnizzo sfida Tornatore, il portiere vigile anche su Robocop ma deve capitolare quando proprio Arillo trova il varco vincente: vantaggio azzurro a 15’11” (1-2). A 4’05” dal termine Campoy quinto di movimento per la Meta Catania, Ganho la inchioda lì sul destro di Vaporaki. Un regalo permette a Fortino di siglare tris che chiude la partita a 18’33”. L’estremo difensore di Basile mette in ghiaccio il risultato con un colpo di reni incredibile su Alonso. Finisce 1-3 ed il Napoli inanella la quarta vittoria di fila.

“Il calcio a 5 non è rose e fiori – dice mister Basile, – ci hanno messo in difficoltà ed in quei momenti bisogna capire quale può essere la chiave per cambiare l’incontro. Abbiamo fatto qualche aggiustamento e dopo aver trovato l’1-1 abbiamo dominato. Non dobbiamo abbatterci, qui dobbiamo ancora migliorare. Ho detto ai ragazzi che erano nove gare in cui non andavamo sotto e volevo vedere una reazione”.

“Sapevamo che non era facile – dichiara Attilio Arillo. – Ci tenevamo a vincere, il goal non è stato importante come lo erano i tre punti. Quattordici risultati utili consecutivi? Ci fa piacere, ci prendiamo i meriti ma testa subito al derby”.