Morgade: Volare più su. Il Giovinazzo vince ancora e resta in vetta

Morgade: Volare più su. Il Giovinazzo vince ancora e resta in vetta

Il Giovinazzo C5 riparte con la manita al Volare Polignano, fotocopiando l’identico punteggio ottenuto dai biancoverdi in Coppa Italia: i padroni di casa si scatenano nel finale, strapazzando gli ospiti sino al definitivo 5-2, che vale il secondo successo stagionale ed il terzo risultato utile consecutivo. E, già che ci siamo, esplodono Marolla, Sabater e Piscitelli, al loro primo centro in serie B.

LA PARTITA – Padrona del campo fin dall’avvio, la squadra del tecnico Roberto Chiereghin non corre alcun rischio in difesa ed al primo affondo è già in vantaggio: Morgade inserisce il turbo sulla corsia di destra e serve a Marolla un pallone solo da spingere in rete. 1-0. Nei rari momenti in cui la difesa di casa si concede qualche pausa, ci pensa Di Ciaula a sbarrare regolarmente la strada a Vitinho e Bovino, mentre il Giovinazzo C5 si divora per due volte il raddoppio, con Mongelli (palla alta da buona posizione) e Marolla (in ritardo all’appuntamento col cuoio). Malgrado la buona volontà, al Volare Polignano mancano ancora le conclusioni in porta. Così solo un gran tiro a giro di Bovino (la palla bacia il palo e finisce nel sacco) permette agli ospiti di portarsi sull’1-1, mentre dall’altra parte Piscitelli offre un bel pallone a Josè David, la cui conclusione è deviata in angolo da uno strepitoso Rafaschieri. In spazi più larghi, il Volare Polignano soffre soprattutto il dinamismo di Morgade che, prima dell’intervallo, infila in diagonale il pallone del nuovo vantaggio biancoverde. Al riposo, dopo il palo colpito da capitan Depalma, si va col risultato di 2-1. Al rientro in campo Sabater si avventa come un falco su un pallone vagante firmando, con un rasoterra mancino, il gol del 3-1, mentre gli avversari rispondono con Bovino e Pitondo. E sono queste le uniche conclusioni nello specchio nella prima parte della ripresa, peraltro a senso unico. Josè David e Sabater, infatti, impegnano ancora una volta Rafaschieri, mentre il Volare Polignano si sveglia improvvisamente dal suo torpore con Vitinho quinto di movimento, autore del gol del 3-2: destro preciso sotto il sette, Di Ciaula resta immobile. Il Giovinazzo C5, però, non accusa affatto il colpo, anzi arrotonda il successo con Josè David (4-2) e Piscitelli (5-2), un istante prima dell’ultima sirena. Il club di Antonio Carlucci vola così a quota 7, confermandosi al primo posto del girone F con Real San Giuseppe e Futsal Fuorigrotta, le due candidate al salto in serie A2. Dalle parti di via Sanseverino, invece, l’obiettivo è chiaro: guai a montarsi la testa, soprattutto ad una settimana dal derby di Molfetta.

G.S. Giovinazzo-Volare Polignano 5-2
G.S. Giovinazzo Calcio a 5: Di Capua, Sabater, Marolla, Roselli, Morgade, Piscitelli, Depalma R., Josè David, Rafinha, Depalma V., Mongelli, Di Ciaula. Allenatore: Chiereghin.
A.S.D. Volare Polignano: Rafaschieri, Carrieri, L’Abbate, Pitondo, Gasparro, Bovino, Vitinho, Renna, Giannuzzi, Teofilo, Odorino, Montrone. Allenatore: Iurino.
Arbitri: Vincenzo Buzzacchino (Taranto) e Giuseppe Lamorgese (Roma 2).
Reti: 7’ pt Marolla, 14’ pt Bovino, 19’ pt Morgade, 4’ st Sabater, 17’ st Vitinho, 18’ st Josè David, 19’ st Piscitelli.
Ammonizioni: Marolla, Piscitelli, Rafinha e Carrieri per gioco non regolamentare.
Espulsioni: Nessuno.
Note: Spettatori 500 circa.