Migliano illude, l’Aosta dilaga: Real Cornaredo sovrastato alla distanza

Migliano illude, l’Aosta dilaga: Real Cornaredo sovrastato alla distanza

La semifinale di andata dei playoff respinge senza attenuanti il Real Cornaredo, che incassa una pesante sconfitta con 5 reti di scarto sul campo dell’Aosta. Ora per qualificarsi la squadra di Fracci dovrà compiere un’autentica impresa nella sfida di ritorno sabato 11, che si giocherà al palazzetto di Vigevano, complice l’indisponibilità del Pala Pertini di Cornaredo. Al Mont Fleury di Aosta si è rivista la brutta copia del Cornaredo invernale, sovrastato dai padroni di casa sotto tutti i punti di vista. Eppure fino al 18’ il punteggio era in equilibrio con la segnatura di Tiago Calli poco prima di metà frazione replicata dal penalty trasformato  al 13’da Migliano. Negli ultimi 2’ del primo tempo l’Aosta approfitta di due gravi errori in disimpegno del Real per affondare altre due volte con Mascherona e Monteiro. Ad inizio ripresa Mascherona da fuori area firma il 4-1. Palla al centro e Casagrande riporta il Real a meno 2, ribadendo in rete una corta respinta di Beltrame dopo un tiro di Migliano. Il 4-2 dura il tempo di un caffè, perché Calli cala il tris personale con un tiro sul primo palo. Il Cornaredo prova allora a sbilanciarsi per ridurre il gap, ma fatica a perforare l’attenta disposizione difensiva dei valdostani e presta il fianco alle ripartenze. E proprio con due contropiede l’Aosta negli ultimi 7’ va a segno altre due volte con Page e l’implacabile Tiago Calli per il definitivo 7-2. 

 

AOSTA-REAL CORNAREDO 7-2 (3-1)

RETI: 9’ Calli (A), 13’ Migliano rigore (RC), 18’ Mascherona (A), 19’ Monteiro (A), 1’ s.t. Mascherona (A), 2’ Casagrande (RC), 3’ Calli (A), 13’ Page (A), 17’ Calli (A)

AOSTA: Belmonte, Esposito, Grange, Monteiro, Page, Pettinari, Rosa, Bellafiore, Calli, Da Silva, Vona, Mascherona. Allenatore: Rodrigo Rosa

REAL CORNAREDO: Meraviglia, Bonaccolta, Messineo, Gentile, Scandaliato, Ulian, Casagrande, Monti, Surace, Migliano, Villa, Tansella. Allenatore: Renato Fracci

Arbitri: Sirio Lanuti (Modena), Simone Di Filippo (Treviso); cronometrista: Roberto Scarafia (Casale Monferrato)

Ammoniti: Calli, Monteiro, Bonaccolta, Messineo