Marzotto punta il Ciampino Anni Nuovi: “Arzignano, ritrova la strada”

Marzotto punta il Ciampino Anni Nuovi: “Arzignano, ritrova la strada”

Il pari al fotofinish col Milano di sabato ha lasciato molto amaro in bocca ai biancorossi che hanno perso una ghiotta occasione per allungare sul terzo posto e due punti dalla capolista PesaroFano che ora scappa a più quattro sui biancorossi. Rammarico anche per il giovane portiere Marco Marzotto entrato a freddo al decimo della ripresa al posto del malconcio Urbani colpito in pieno volto da un tiro violento di Luciano Mendes e costretto ad uscire dal campo. Marzotto si è subito messo in mostra con un paio di parate decisive ma nulla ha potuto sui gol milanesi col portiere di movimento dove i biancorossi non hanno saputo mantenere il bel vantaggio costruito durante il match. “Siamo molto arrabbiati perché abbiamo buttato via una partita che avevamo in tasca – spiega il numero uno berico – ma dagli errori bisogna sempre imparare e farne tesoro per le prossime partite perché non possiamo permetterci ulteriori passi falsi in un campionato difficile ed equilibrato come quello di quest’anno”.

Raccontaci della tua partita, non era facile entrare nel momento topico del match. 

“Purtroppo Loris si è fatto male, ha preso una bella pallonata e io sono entrato in campo al suo posto. Non ho avuto il tempo di scaldarmi ma sono subito entrato per dare il mio contributo. Mi spiace non aver potuto dare il mio contributo per la vittoria, avrei potuto fare qualcosa di più anche io e mi spiace per la squadra e i miei compagni. Io ho dato il massimo, se sono entrato bene è merito di chi mi allena, Alberto Nogara è una garanzia e una grande guida in questo ruolo importante del portiere”.

Ora si pensa al Ciampino, altra sfida delicata contro una formazione che all’andata vi ha fatto soffrire e non poco. 

“All’andata vincemmo 5 a 1 ma fu un risultato bugiardo contro una squadra ben messa in campo che ha giocatori sicuramente importanti per la serie A2. Non sarà una gara facile assolutamente, ma noi non possiamo permetterci un altro passo falso e dobbiamo ritrovare subito la strada della vittoria per mantenere il secondo posto”.

Col PesaroFano a più quattro il primato ora è solo un miraggio? 

“I marchigiani sono la squadra più forte del girone, hanno una rosa di primo livello e non perdono un colpo. Noi però dobbiamo pensare a noi stessi e a fare il nostro torneo. Abbiamo tante partite difficili”.

 

 

Ufficio Stampa Arzignano C5

www.realfutsalarzignano.it

www.facebook.com/ArzignanoGrifo