Martina, trasferta importante: la squadra di Fanizzi di scena a Cosenza

Sarà una trasferta importante, come saranno importanti tutte le gare che disputerà il Martina calcio a 5 Femminile fino alla fine del Campionato di serie A del girone C. Fare punti e scalare la classifica: questo l’ordine di servizio non solo proveniente dallo staff tecnico e dalla dirigenza, ma intrinseco nelle giocatrici stesse, come hanno dimostrato nella gara contro il Vittoria domenica scorsa.

Una determinazione apprezzata anche dal presidente, l’avv. Guglielmo Boccia, che rimarca quella voglia di vittoria che ha determinato la conquista dei 3 punti nella prima gara disputata nel 2017:

«Abbiamo dimostrato che, dopo aver recuperato quasi tutte le infortunate, abbiamo disputato un’ottima partita contro il Vittoria, una squadra che si è difesa tantissimo. Abbiamo giocato praticamente ad una sola porta. Ho apprezzato molto la tenacia, la concentrazione e la determinazione con cui le ragazze hanno cercato il gol, tant’è vero che il risultato si è sbloccato solo a 20 secondi dalla fine. Contro il Cus Cosenza spero che le giocatrici scendano in campo con la stessa determinazione, la stessa voglia di fare risultato e con la stessa tenacia che le contraddistinte domenica scorsa. Il Cus Cosenza è una squadra, al di là del punteggio in classifica, di tutto rispetto perché può essere una trasferta insidiosa».

Tornerà in panchina anche l’allenatore, Christian Fanizzi, che ha scontato una giornata di squalifica, soffrendo dagli spalti domenica 22 gennaio, ma osservando i punti di forza e di debolezza della sua squadra in quella gara. Osservazioni che dovranno essere utili per ottenere i risultati prefissi:

«Sono contento che le ragazze siano riuscite a trovare, seppur a 20″ dal termine, i tre punti domenica scorsa. Oltre che per la classifica, far punti serviva a dar morale, a trovare fiducia in noi stessi. Abbiamo fatto un’ottima prova sul piano del gioco e delle occasioni, pecchiamo sempre in fase realizzativa e questo ci complica la gestione della partita. Andiamo a Cosenza con la consapevolezza che dobbiamo guadagnare altri tre punti. Non guardiamo la classifica. È l’ennesima finale che ci aspetta e dobbiamo affrontare ogni partita con questa mentalità. Sono molto fiducioso delle ragazze.»

Addetto Stampa
Miriam Palmisano