Maritime, volo infinito: battuto 11-2 l’Edilferr Cittanova

AUGUSTA – Il Maritime spicca il volo. Il netto successo sull’Edilferr Cittanova (11-2) porta a tre i punti di vantaggio della capolista sul Real Cefalù. Un vantaggio assai prezioso a sole quattro giornate dalla fine e che può ancora crescere in considerazione del fatto che la squadra di Miki, a differenza di quella cefadulese, ha già osservato il turno di riposo. La vittoria porta la firma di Spampinato (augustano doc) autore di uno splendido poker, di capitan Everton e Braga (doppietta per entrambi), Zanchetta, Lemine e Abate (anche lui augustano doc).

PRIMO TEMPO. Lemine bussa dalla parti di Borgese già nei primi istanti di gioco. Il gol arrivo poco dopo. Sfonda Spampinato con un affondo, concluso con un gran destro (1-0). Il Cittanova pareggia tre minuti dopo, con il rigore realizzato da Pire che sigla il momentaneo pari. E’ solo un break. Il Maritime riprende in mano il pallino del gioco, creando un paio di pericoli con Duda e Follador. Segue un potente destro di Pedrinho, Borgese si salva in corner di piede. La pressione di capitan Everton e compagni è incessante. Duda ha la palla buona, il suo destro da distanza ravvicinata finisce alto. Sull’altro fronte Gonzales prova un paio di conclusioni, senza esito. Il raddoppio dei biancoblu arriva su preciso assist di Follador che Spampinato sbatte in rete (2-1).  Il Cittanova prova ad alzare la testa: Pire tira dalla distanza, Dal Cin para senza problemi.  Il Maritime accelera, Everton sfiora il tris con una girata da un paio di metri, Borgese si salva d’istinto in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, lo spettacolare destro al volo di Spampinato non lascia scampo all’estremo ospite (3-1). Il Maritime dilaga ed in un minuto fiora due volte il gol con Everton (un palo e un miracolo di Borgese). Il poker è nell’aria, arriva con la firma d’autore di Xuxa Zanchetta (4-1). L’argine del Cittanova si è ormai rotto e Braga segna la quinta rete (5-1) pochi secondi dopo essere entrato in campo.  Ancora Maritime, con l’azione incontenibile di Lemine che si ferma solo dopo aver insaccato con un gran destro (6-1).  La squadra di Miki non vuol saperne di alzare il piede dall’acceleratore e Zanchetta sfiora per due volte il gol con altrettanti conclusioni che sibilano a pochi centimetri dalla porta avversaria. Identico destino per le bordate di Eric, finite a lato. Il Cittanova si fa vivo solo nei minuti finale con Gonzales.

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con una ripartenza di Pire,  la sua bordata finisce alta. La capolista torna immediatamente a dettare legge e il destro filtrante di Lemine è valorizzato in rete dalladeviazione vincente di Everton (7-1).  Ancora Maritime con il palo esterno centrato da Duda, poi tocca all’augustano Abate implementare lo score con un tap-in da distanza ravvicinata (8-1). Miki, nel frattempo, dà spazio al rientro del giovane portiere Tuttobene che prende il posto di Carlos Dal Cin.  La squadra di Miki dà gas e centra ancora un montate con Abate.  L’Edilferr prova la mossa del portiere di movimento e Braga ne approfitta per segnare, a porta vuota, con un preciso rasoterra scagliato dalla propria metà campo (9-1). Miki fa ruotare la rosa, il Maritime non vuole saperne di rallentare ed Everton (10-1 su calcio di rigore) e Spampinato (11-1) portano i gol in doppia cifra. Nel finale la rete ospite, segnata da Gonzales, che fissa lo score (11-2)

 

MARITIME AUGUSTA EDILFERR CITTANOVA  11-2

MARITIME AUGUSTA: Abate, Dal Cin, Braga, Spampinato, Everton, Pedrinho, Eric, Zanchetta, Follador, Tuttobene, Lemine, Duda. All. Miki.

EDILFERR CITTANOVA: Borgese,  Zito, Atri, Pire, Demelo,  Nava,  Napoli, Da Silva, Gonzales,  Fenice,  Monterosso. All. Miano.

ARBITRI: Cilia (Caltanissetta) e De Pasquale (Marsala), crono Cucuzzella (Ragusa).

RETI: 1’42” p.t. Spampinato (M), 4’35” Pire (E), 9’42” Spampinato (M), 11’02” Spampinato (M), 12’28” Zanchetta (M), 12’41” Braga (M), 13’32” Lemine; 3’10” s.t. Everton (M), 7’29” Abate, 11’05” Braga, 16’ Everton (rigore), 17’40” Spampinato (M), 17’55” Gonzales (E).