Maite prende per mano la Ternana e la porta in Final Eight: Thienese k.o.

Maite prende per mano la Ternana e la porta in Final Eight: Thienese k.o.

Una domenica bestiale, è proprio il caso di dirlo parafrasando e citando la canzone di Fabio Concato. Le parole e la musica però non sono del noto cantautore milanese, bensì dei fenomeni rossoverdi Maite, Santos, Neka e Renata che con un primo tempo quasi ai limiti della perfezione realizzano un poker che mette in ghiaccio la gara contro la Thienese. Per la verità l’ottima difesa delle venete ha fatto sì che il fortino delle ospiti tenesse botta per quasi metà primo tempo, fino a quando la spagnola non ha deciso di spezzare gli equilibri con una fantastica doppietta. Il primo gol arriva dopo una bella azione corale, ma il secondo è davvero una propria magia di tacco che ha fatto scattare in piedi un Pala Di Vittorio gremito. Da li in poi sarà un susseguirsi di azioni e belle giocate una addirittura tutta al volo; ma prima della terza marcatura è una palla rubata caparbiamente da Coppari a far capire che la rete è nell’aria. Sarà Santos a contrastatre Pernazza e a scagliare il pallone sul secondo palo in tempo per l’arrivo di Neka che da vero pivot butta in rete con estrema facilità. La quarta rete è la solita tassa doganale: calcio di punizione dal limite, schema colladauto, Neka sfiora la palla per Santos che scaglia il suo martello all’interno della porta. Il capocannoniere delle Ferelle non fa passare neanche un minuto che sfiora di nuovo il gol con una veronica. Applausi a scena aperta. Si va negli spogliaoti con la partita già in giacchio.

Secondo tempo a ritmi bassi e cambi frequenti anche per far riposare le titolari in vista del rush finale della regular season. C’è lo spazio per due magie, una di Renata che nonostante la febbre e il virus intestinale compie una prodezza degna delle sue: suola e scavetto da posizione impossibile, il genio della lampada ne inventa un’altra da vedere e rivedere. La seconda è delle ospiti con Pernazza che nel torpore di inizio secondo tempo si inventa un gol sola contro tutti usando praticamente solo la suola, tanto di cappello alla giovane siciliana.

Fischio finale ed è tempo di esultare con la Final Eight in tasca e chissà che il Presidente non faccia un ultimo regalo al popolo rossoverde proprio per questa manifestazione: unico trofeo mancante nell’albo d’oro della Ternana Femminile.

TERNANA CALCIO FEMMINILE-THIENESE 5-2 (4-0 p.t.)
TERNANA CALCIO FEMMINILE: Mascia, Coppari, Neka, Bisognin, Taina, Cipriani, Trumino, Presto, Renatinha, Brandolini, Torelli, Maite. All. Pellegrini

THIENESE: D’Angelo, Famà, Perez Pereira, Brkan, Pernazza, Moreira, Molon. All. Centofante

MARCATRICI: 9’25” p.t. Maite (TE), 10’52” Maite (TE), 12’52” Neka (TE), 17’40” Taina (TE), 5’30” s.t. Pernazza (TH), 15’25” Brkan (TH), 16′ Renatinha (TE)

AMMONITE: Bisognin (TE)

ARBITRI: Luca Di Stefano (Albano Laziale), Simone Valeriani (Albano Laziale) CRONO: Natalia Bernardino (Terni)

Tania Comanducci
Ufficio Stampa Ternana Calcio Femminile
Ph Luca Pagliaricci