Main Round Champions League, uno sfortunato Pesaro cede al Tyumen. Pari Kairat-Plzen

27-10-2021
Main Round Champions League, uno sfortunato Pesaro cede al Tyumen. Pari Kairat-Plzen

Un pari spettacolare nel match inaugurale tra Kairat e Plzen e una rimonta incompiuta: questo il bilancio della prima giornata del Main Round di Champions League in corso all’RDS Stadium di Rimini. Ad aprire la rassegna il 3-3 tra Kairat Almaty e Plzen. Solo i centimetri separano, invece, il Pesaro dall’ottenere lo stesso risultato contro il Tyumen che si impone di misura. Domani Tyumen-Kairat e Pesaro-Plzen.

EPILOGO SFORTUNATO. Avvio in sordina del Pesaro che lascia ai russi la manovra e le prime occasioni; rovente l’asse Gugiel-Gereykhanov. Espindola tiene botta così Taborda al primo vero affondo manda avanti i suoi ribattendo in rete la prima respinta del 2 russo. La risposta del Tyumen non si fa attendere: all’ottavo azione da manuale, Sokolov da due passi non perdona. Sale in cattedra Gereykhanov che spaventa in almeno due occasioni l’ex portierone di Asti e Napoli. Fine di tempo favorevole all’Italservice: Salas e Canal sfiorano il nuovo vantaggio. Vantaggio che trova invece il Tyumen ad inizio ripresa: altra azione degna di nota con colpo vincente di Antoshkin. Il capitano russo si ripete al settimo minuto approfittando di un errore in disimpegno di Espindola (3-1). Serve una gran giocata per far rientrare in gara il Pesaro ed eccola puntuale al tredicesimo: assist al bacio di Honorio per Taborda che ringrazia e riapre la contesa. Ultimi minuti di fuoco: i biancorossi si riversano nella metà campo russa e costruiscono occasioni su occasioni. Ma la fortuna non assiste: Gugiel si salva, al Tyumen il match e tre pesantissimi punti.

TYUMEN-PESARO 3-2 (1-1 p.t.)
TYUMEN: Gugiel, Miovanov, Abramovich, Antoshkin, Emelyanov, Bruno Taffy, Gereykhanov, Batyrev, Sokolov, Lazarevic, Ruan, Nevedrov, Subbotin. All. Ivanov
PESARO: Espindola, Tonidandel, Fortini, Canal, Taborda, Ciapicci, D’Ambrosio, Salas, Honorio, Cuzzolino, De Oliveira, De Luca, Vesprini, Miarelli. All. Colini
MARCATORI: 5’39” p.t. Taborda (P), 8’07” Sokolov (T), 1’29” s.t. Antoshkin (T), 6’13” Antoshkin (T), 13’17” Taborda (P)
AMMONITI: De Oliveira (P), Lazarevic (T), Tonidandel (P), Fortini (IP)
ARBITRI: Moreno Reina (Spa), Colak (Tur), Ciobanu (Rom) CRONO: Zannola (Ita)

 

CHE PLZEN! Il Kairat si inceppa nel match d’apertura del mini girone riminese e deve dividere la posta in palio con un Plzen tutto cuore e coraggio. Cechi sfortunati nei primi minuti: Serikov salva in successione su Holy, Seidler e Zrdahal. I kazaki faticano a superare la retroguardia avversaria, serve allora una magia della stella Douglas Junior per sbloccare il match: controllo perfetto in area e tiro imparabile per Vahala. Kakà striglia i suoi, è un Kairat diverso ad inizio secondo tempo: quattro occasioni nitide, alla quinta Akbalikov fa centro. Il Plzen non ci sta e allo scoccare del terzo minuto trova il 2-1 con un bolide dalla distanza di Holy. Controreazione Kairat firmata Diego Favero, risposta ceca con un’altra perla di Seidler: 3-2 e match apertissimo. Zrdahal si divora il colpo del pari poi Kopecky ricorre al quinto (Holy) di movimento e gli sforzi vengono premiati: Vnuk sul secondo palo è letale, 3-3. Nel finale rischiano di vincere entrambe ma non lo fa nessuna: il Main Round si apre con la prima grande sorpresa.

KAIRAT ALMATY-PLZEN 3-3 (1-0 p.t.)
KAIRAT ALMATY: Serikov, Akbalikov, Tursugalov, Douglas Junior, Orazov, Edson, Rangel, Yesenamanov, Diego Favero, Vitao, Dossov. All. Kakà
PLZEN: Vahala, Buchta, Bnuk, Holy, Seidler, Rick, Resetar, Kozar, Zdrahal, Strajt, Havel, Kunstner, Nemec. All. Kopecky
MARCATORI: 16’01” p.t. Douglas Junior (K), 1’50” s.t. Akbalikov, 2’19” Holy (P), 6’05” Diego Favero (K), 8’59” Seidler (P), 17’33’ Vnuk (P)
AMMONITI: Zdrahal (P)
ARBITRI: Christodoulis (Gre), Ciobanu (Rom), Colak (Tur) CRONO: Zannola (Ita)