Losurdo è il terzo acquisto della Corim: “Puntiamo a un campionato di qualità”

Losurdo è il terzo acquisto della Corim: “Puntiamo a un campionato di qualità”

Bomba di mercato per la società jonica: arriva a Taranto Sharon Losurdo, universale classe ’88 di Torino. Il neo acquisto rossoblu indosserà la maglia numero 23 per la stagione 2020/2021. Mister Liotino, dopo averla cercata la scorsa stagione, riesce a portarla a Taranto per il prossimo campionato di Serie A2. Un movimento di mercato non semplice per la Corim Città di Taranto del Presidente Marsico, ma le ambizioni di fare una stagione importante ci sono e naturalmente bisogna allestire una squadra di tutto rispetto per far sognare sia la piazza che i tifosi. “Sono felicissimo – commenta Liotino -. Se vogliamo fare un campionato importante, abbiamo bisogno di calcettiste come le confermate e i nuovi innesti, di qualità. Sharon? I suoi numeri realizzativi parlano da soli, sono sicuro che le ragazze renderanno orgogliosa la città sudando la maglia”.

Sharon, cosa ti ha spinto ad accettare?
“Non è la prima volta che Liotino mi contatta per giocare a Taranto. Ho ascoltato bene la sua proposta, in più a Taranto c’è la mia amica Veronica Calendi, ex compagna di squadra, che mi ha parlato benissimo di tutto, società e città, un motivo in più per aver accettato di indossare la maglia rossoblu. Conosco il Città di Taranto come avversaria, in più mister Liotino che mi ha sempre trasmesso un’ottima impressione. A dire il vero, il motivo principale della mia scelta è che la società punta a fare un campionato di qualità. Mi aspetto una squadra competitiva con la voglia di vincere raggiungendo l’obiettivo prefissato”.

Conosci qualche altra ragazza del gruppo?
“Ho conosciuto qualche ragazza, posso tranquillamente dire che sono giovani e talentuose, quindi qui a Taranto vorrei dare il mio contributo per poter ripagare la società della fiducia a me mostrata, e per la crescita del movimento del calcio a 5 femminile. Per me sarà l’anno del riscatto, mi auguro un grosso in bocca al lupo da sola”. 

Cosa ti auguri?
“Mi auguro di vedere i tifosi   incitarci, giocando contro il Città di Taranto. Hanno sempre dimostrato di essere il sesto uomo in campo, con loro sarà più importante e più bello sudare la maglia”.