L’Olimpus Roma vince sul CMB Matera. Una neo promossa chiuderà la regular season al secondo posto con una giornata di anticipo

L’Olimpus Roma vince sul CMB Matera. Una neo promossa chiuderà la regular season al secondo posto con una giornata di anticipo

Tre punti d’oro, per l’Olimpus Roma che può assicurarsi il secondo posto e per l’Opificio 4.0 CMB Matera che può raggiungere la zona playoff. Questa l’ambita posta in palio del penultimo turno della serie A. Incanto Blues, 2-4 con le doppiette di Tres e Marcelinho. L’Olimpus Roma quei tre punti li conquista e centra l’obiettivo.

Vibrante avvio di gara al PalaSaponara di Salandra. Occasioni a doppio senso con Oitomeia e Basile per il CMB Matera e, più volte, con Nicolodi e Rafinha per l’Olimpus Roma ma il primo nome sul tabellino è proprio quello del numero 86 dei padroni di casa, Oitomeia: 1-0 a 12’19”. Undici secondo dopo, a 12’30”, c’è l’essenza del futsal: rotazione 3-1, uscita dal pressing, attacco allo spazio, palla sul secondo palo: Marcelinho per Tres e la parità è ristabilita, 1-1. Tondi sale in cattedra prima con doppio intervento su Basile e Pulvirenti poi è decisivo su Mohammed, sull’altro fronte risponde Marcelinho e basta per mettere la testa avanti quando mancano 7” alla fine della prima frazione. 1-2. Il vantaggio è Blues.

Si inverte il campo ma non l’esito. Come nel primo tempo, un gol della squadra di casa, due degli ospiti. Prova subito Oitomeia in rovesciata ma il gol che arriva, e molto presto, è quello Blues: da posizione angolata, Marcelinho firma la doppietta che vale l’1-3 a 2’37”. Rafinha, Tres, ancora Rafinha, Schininà ma Oitomeia è bravo a riaprire la gara, a 7’54”, segna il 2-3. Carattere e muscoli. Riparte l’Olimpus Roma, Schininà manca l’allungo. Ancora tanta Olimpus Roma e a tre minuti dalla fine è power play CMB Matera. Il legno dice no a capitan Cesaroni, l’Olimpus Roma difende forte, Di Eugenio manda di poco fuori poi è Tres, in ripartenza, a violare la porta lasciata vuota dagli avversari. 2-4 e seconda doppietta Blues nel tabellino marcatori: 18’41”, gli uomini di D’Orto vedono sempre più vicina l’intera posta in palio. Finale al cardiopalma e c’è ancora tempo di un salvataggio sulla linea di Oitomiea che evita il 2-5 a Marcelinho poco prima del piacevole suono della sirena che sancisce la vittoria e il secondo posto in classifica dei capitolini. 2-4. Il finale.

Una partita straordinaria, di testa, gambe e cuore. Gli uomini di D’Orto blindano il secondo posto ma prima di iniziare la corsa al tricolore c’è il derby. L’ultima giornata della regular season, eccezionalmente di domenica, sarà Olimpus Roma – Todis Lido di Ostia. Il 15 maggio alle ore 18.25, con la contemporaneità di tutte le gare, al PalaOlgiata.