Le ragazze di Chilelli lottano ma non basta: vince l’Olimpus

Le ragazze di Chilelli lottano ma non basta: vince l’Olimpus

La prima battaglia della stagione se la aggiudica l’Olimpus, che batte la squadra biancoceleste. La Lazio va a segno con Duco e Agnello, ma non basta nonostante un’ottima prova ed un match equilibrato.

Primo tempo. Regna sovrano l’equilibrio a Fiano Romano nella prima frazione di gioco. A partire forte è l’Olimpus che in un amen crea due limpide occasioni da gol, la più netta capita sui piedi di Lucileia che da buona posizione spara sul palo. Reagisce la Lazio che prima con Di Turi, poi con Argento e Duco sfiora la rete dell’1-0. Dopo l’avvio sprint il match prosegue regolare, senza grossi strappi e occasioni da reti. All’intervallo è un giusto pareggio.

Secondo tempo. Poco prima dell’intervallo si fa male al ginocchio Rebe, grave perdita perché la spagnola non rientra più. In avvio di ripresa doccia gelata per la Lazio: punizione quanto meno dubbia concessa dalla terna arbitrale e Lucileia non perdona per l’1-0 dopo soli 13”. Le biancocelesti faticano a ritrovare il filo del discorso e subiscono il raddoppio di Siclari dimenticata dalla difesa sul secondo palo. Ma le laziali hanno la forza di tornare in partita, con Duco che accorcia le distanze al tredicesimo. Trenta secondi dopo la Lazio prova il tutto per tutto col portiere di movimento, ma l’Olimpus cinico come non mai insacca la rete del 3-1. Sembra finita, ma Agnello ridà speranza a 2’30” dalla fine. Gli ultimi assalti disperati non fruttano: Lazio-Olimpus termina 2-3.

LAZIO-OLIMPUS: 2-3 (0-0 pt)
LAZIO: Vecchione, Pomposelli, D’Incecco, Patri, Agnello, Benvenuto, Duco, Rebe, Amici, Argento, Di Turi, Tirelli. All. Chilelli
OLIMPUS: Nicoletta, Soldevilla, Lisi, Taty, Sorvillo, Siclari, Lucileia, Giustiniani, Martin Cortés, Salinetti, Bellucci, Esposito. All. D’Orto
RETI: 0’13” st Lucileia (O), 9’38” Siclari (O), 12’32” Duco (L), 13’30” Martin Cortes (O), 17’31” Agnello (L)
AMMONITI: Duco (L), Amici (L), D’Incecco (L), Lisi (O)
ARBITRI: Di Stefano (Albano Laziale), Intoppa (Roma 2)