Live Match

Le leggende del futsal – Gabriele Caleca

29-12-2017
Le leggende del futsal – Gabriele Caleca

Nato a Roma il 28/01/1970, muove i suoi primi passi nel calcio a 5 nella stagione 1989/1990 con la maglia dell’Helios Ostia. Nel 1991 veste invece la maglia del Torrino, dove rimarrà per tre stagioni, vincendo altrettante Coppe Italia e uno scudetto contro la Bnl, squadra nella quale si trasferirà l’anno seguente. Proprio durante gli anni trascorsi al Torrino Caleca si guadagna il soprannome di “Puma”, assegnatogli dal presidente del club Roberto Sordini. Proprio con questo soprannome Caleca è conosciuto nel mondo del calcio a 5 italiano e non solo. Negli anni alla Bnl, Caleca vince ben tre scudetti consecutivi e una Coppa Campioni, disputando in totale ben cinque finali scudetto. Nella stagione 1998/1999 si trasferisce all’Intercart Genzano e l’anno seguente alla corte di Fabio Cragnotti nella Lazio Calcio a 5. Con la maglia della Lazio “il Puma” disputa 2 stagioni e sfiora la vittoria del campionato, venendo beffato proprio dal Genzano, sua ex squadra. Con la maglia della Nazionale italiana ha collezionato 80 presenze e 58 reti. Come massimo riconoscimento in carriera ha la partecipazione con la Nazionale di calcio a 5 dell’Italia, dapprima all’UEFA Futsal Championship 1996 dove l’Italia giunge quarta e successivamente al FIFA Futsal World Championship 1996 in Spagna dove la nazionale giunge al secondo turno, eliminata nel girone comprendente Spagna, Russia e Belgio. Ha partecipato poi ad altri due campionati europei: allo UEFA Futsal Championship 1999 ha conquistato la medaglia di bronzo battendo l’Olanda 3-0 nella finalina, allo UEFA Futsal Championship 2001 è giunto quarto con la sconfitta patita a favore della Russia nella gara per il bronzo. Ha partecipato anche a 4 Campionati del Mondo Universitari di calcio a 5, collezionando una medaglia d’oro (1990) e 2 medaglie di bronzo. A luglio 2017, la sua maglia è entrata al Museo del Calcio di Coverciano in una teca dove ci sono anche quelle di Bacaro, Quattrini e Rubei. A inizio 2018 dovrà indicare una leggenda che entrerà nella Hall of Fame.

LEGGENDE 2017: Bacaro, Caleca, Quattrini, Rubei