Lazio, la trasferta di Breganze è un incubo: la squadra di Chilelli perde 7-2

Lazio, la trasferta di Breganze è un incubo: la squadra di Chilelli perde 7-2

Partita irreale al PalaSarcedo. Biancocelesti subissate di reti nel primo tempo – terminato 7 a 1 – che rende di fatto una formalità il secondo tempo.

Primo tempo. Un incubo. Non ci sono altre parole per descrivere i 20′ iniziali di Breganze-Lazio. Foschi presagi del primo tempo più brutto di sempre si cominciano ad avverare al primo tiro in porta del Breganze col vantaggio siglato da Pinto Dias. È una mattanza: 2-0 e 3-1 ancora della numero 11 e la rete di Catrambone è solo un fuoco di paglia. Navarro Saez, Cerato, Buzignani e l’autogol di Ana Alves chiudono il cerchio di un incubo. All’intervallo è 7-1 per il Breganze.

Secondo tempo. Della ripresa c’è ben poco da parlare, viziata inevitabilmente da quanto accaduto nel primo tempo. Chilelli cambia portiere, avvicendando Tirelli con Vecchione, Barca trova i primi minuti della partita ed il gol di Catrambone cambia solamente il punteggio finale. Il Breganze amministra senza problemi, la Lazio prova a trovare la via del gol ma senza fortuna ulteriore. Finisce con un’inappellabile 7-2.

BREGANZE-LAZIO: 7-2 (7-1 pt)
BREGANZE: De Sanctis, Cerato, Prando, Zanetti, Canaglia, Laurenti, Pinto Dias, Fincato, Navarro Saez, Rocio, Buzignani. All. Zanetti

LAZIO: Tirelli, Pomposelli, D’Incecco, Catrambone, Barca, Benvenuto, Agnello, Ana Alves, Duco, Rebe, Vecchione, Di Turi. All. Chilelli

RETI: 1’50” pt e 6’45” Pinto Dias (B), 9′ Catrambone (L), 10′ Pinto Dias (B), 11’Navarro Saez (B), 11’20” Cerato (B), 12′ Buzignani (B), 14′ aut. Ana Alves (B), 4’12” Catrambone (L)

AMMONITI: Ana Alves (L)
ARBITRI:
Stefano De Matteis (Mestre), Federico Beggio (Padova)
CRONO: Francesco Scarpelli (Padova)