Lazio, la prima conferma è Vanessa: “Giusto restare qui, obiettivo vincere un trofeo”

Lazio, la prima conferma è Vanessa: “Giusto restare qui, obiettivo vincere un trofeo”

La Lazio riparte da Vanessa Pereira: la giocatrice brasiliana, tre volte pallone d’oro, è la prima conferma in casa S.S. Lazio Calcio a 5. La numero 77 ha lasciato il segno nella sua prima stagione in maglia biancoceleste: 22 gol in 19 presenze sono la dimostrazione del suo valore. I numeri, però, non dicono tutto. L’esperienza, il carisma e la sua leadership sono sempre state un’arma in più a disposizione di mister Chilelli nell’arco dell’intero campionato. 

VANESSA “Sono contenta di rimanere alla Lazio. Dopo 6 mesi ed una stagione interrotta, era giusto restare qui. All’inizio c’è stato bisogno di un po’ di tempo per ambientarmi ed anche alcuni confronti con la staff sono stati importanti per creare quel rapporto che ci unisce ora. Con le ragazze, inoltre, si è formato un grande gruppo ed era impossibile andare via”. Tornando sulla stagione a metà, la giocatrice brasiliana spiega: “Abbiamo avuto alti e bassi, ma eravamo fiduciose sia per la Coppa che per i playoff. A livello personale non ho avuto un buon approccio e contro le big non sono sempre riuscita a giocare al massimo. La consapevolezza di poter dare ancora di più è importante e sarà da stimolo per il prossimo anno”. Un futuro ricco di ambizioni per Vanessa e per tutta la Lazio: “L’obiettivo è quello di vincere un trofeo e di onorare sempre questa maglia e per riuscirci dobbiamo fare ancora meglio di quest’anno”. Il campo manca terribilmente a tutte le giocatrici. I canali social di Vanessa sono sempre molto attivi e ricchi di video della giocatrice brasiliana che si allena ad altissimi ritmi: “Mi manca tutto: i palazzetti, le compagne, i palloni e le partite. Non vedo l’ora di tornare a giocare. Gli allenamenti che sto portando avanti in questi mesi servono per tenermi in forma per arrivare quanto prima al top della condizione, che devo raggiungere e mantenere per tutta la stagione”.