La Torres torna a fare festa: al PalaSantoru, quattro gol delle sarde al San Pietro

La Torres torna a fare festa: al PalaSantoru, quattro gol delle sarde al San Pietro

La 18a giornata della Serie A sorride alla Torres C5 che torna alla vittoria dopo le due sconfitte consecutive maturate nelle ultime giornate. Per le torresine era importante vincere per riprendere la sontuosa marcia di inizio girone di ritorno che si era interrotta con le debacle contro Ancona e Real Grisignano.

Desole sceglie il quintetto Spissu, Zonza, Marchese, Puggioni, Sotgiu. Dopo appena 40” arriva la prima occasione della gara marca rossoblu: Sotgiu assiste Zonza al limite dell’area, tiro centrale e debole parato facilmente da Scuto. Pronta risposta del San Pietro che si fa vedere immediatamente con Carol Savazzi, protagonista della prima di una lunga serie di conclusioni. La Torres prova a fare la partita e costruisce buone trame di gioco nonostante qualche sbavatura di troppo rischi di compromettere il buon gioco espresso nei primi minuti: difatti, sono ancora le sorelle Savazzi a rendersi protagoniste e sfruttare alcuni errori in disimpegno che fortunatamente non si rivelano fatali. Al 5′ grossissima occasione per Carol Savazzi che sola davanti a Spissu calcia addosso a Simona, sicura nell’uscita bassa. All’8 errato disimpegno di Marchese, ancora la scatenata Carol si ritrova sola davanti a Spissu che risponde presente con una gran parata. Nel successivo ribaltamento di fronte la stessa Marchese avvia il contropiede, scarico sulla destra per Canu che scaglia un violento destro sul quale Scuto respinge a campanile; nel tentativo di deviare la palla di testa, Boi viene a contatto con la diretta avversaria che interviene in gamba tesa commettendo fallo. Sul calcio di punizione arriva il vantaggio della Torres ad opera di Puggioni, brava a infilare Scuto con un destro secco sul primo palo. La reazione del San Pietro è immediata e la replica è affidata (neanche a dirlo) a Carol Savazzi: quasi due azioni in fotocopia per la numero 21 ma la sua mira è imprecisa di poco. Al 12′ bellissimo tiro a giro di Carol e clamoroso palo pieno a Spissu battuta, Torres anche fortunata. Poco dopo mister Bonizio decide di sostituirla con la sorella Sara e la mossa si rivelerà vincente: azione solitaria della numero 10 che con un destro secco batte Spissu e sigla il momentaneo 1-1. La Torres, però, non si perde d’animo e cerca di riportarsi avanti con Zonza e Marchese, le più attive in questa fase della gara. Al 18′ gli sforzi rossoblu vengono premiati: azione di Sotgiu sulla sinistra, il rimpallo favorisce lo scarico sui piedi di Zonza che con un preciso diagonale destro riporta le torresine in vantaggio. A 6” dalla fine Scuto prende il pallone con le mani fuori dall’area: calcio di punizione e relativo giallo comminato dall’arbitro ma il tiro di Puggioni è respinto dalla barriera. Si va all’intervallo sul risultato di 2-1.

Nella ripresa la prima emozione arriva dopo 30”: incredibile doppia occasione sciupata dalla Torres che arriva in porta con l’uno-due Puggioni-Sotgiu ma entrambe non riescono a battere Scuto da 0 metri! Al 3′ bel duetto sugli sviluppi del fallo laterale tra Sara e Carol: cross della numero 10 per l’accorrente numero 21 appostata sul secondo palo che non ci arriva di un soffio. La Torres risponde con un contropiede quasi perfetto Zonza-Marchese-Puggioni ma la deviazione di quest’ultima va a lato. Poco dopo ancora Sotgiu protagonista: sola davanti al portiere si fa rimontare dal recupero disperato di Pittalis. 20 secondo più tardi azione fotocopia ma stavolta vincente di Sotgiu: Veronica cerca di saltare Scuto ma perde l’attimo decisivo per la conclusione a rete; nel tentativo di rianimare l’azione, si inventa un corridoio impossibile sul primo palo per il gol del 3-1 che dalla tribuna non si è riuscito a scorgere. Doppio e meritato vantaggio della Torres che al 5′ comincia a gettare le basi per la vittoria pomeridiana. Tuttavia, nonostante il doppio svantaggio, il San Pietro non ci sta e prova a recuperare immediatamente con le sorelle goleador, sempre più pericolose ma imprecise al momento della conclusione. Al 7′ arriva il tassello finale per la vittoria: azione corale rossoblu, dalla sinistra assist di Dasara in mezzo all’area per l’accorrente Boi che deposita in rete a porta vuota. Torres avanti 4-1 e San Pietro alla disperata ricerca di un gol che possa riaprire la gara. Gli spazi lasciati dalle ospiti permettono alle padrone di casa di arrotondare il punteggio ma Dasara si divora la quinta rete facendosi respingere la conclusione da Scuto. Al 14′ l’arbitro concede il tiro libero a favore delle ospiti per un fallo commesso da Uras: si incarica della battuta Savazzi Sara ma Spissu respinge in bello stile. Al 15′ Tilocca ha l’occasione di segnare la prima rete stagionale ma la sua conclusione sbatte addosso a Scuto. Al 16′ arriva la sfortunata autorete di Uras che fissa il punteggio definitivo sul 4-2: tiro di Carol Savazzi diretto sulle gambe della sfortunata Caterina che devia involontariamente nella propria porta. Nel finale ancora Savazzi si rende pericolosa così come Puggioni, ormai specialista nel tiro da fuori che si spegne di pochissimo a lato.

Dopo due settimane di attesa le nostre ragazze tornano meritatamente alla vittoria e si preparano al rush finale dell’ultima fase torneo. Si torna in campo domenica 19 marzo (domenica 12 si osserverà l’ultimo turno di riposo) in trasferta contro la capolista Rambla.

TORRES-SAN PIETRO 4-2
9′ Puggioni (T), 13′ Savazzi S. (S), 18′ Zonza (T), 5′ st Sotgiu (T), 7′ st Boi (T), 16′ st aut. Uras (S)
TORRES: Spissu, Boi ©, Zonza, Dasara, Marchese, Anfossi, Puggioni, Canu, Moalli, Sotgiu, Tilocca, Uras. All: Desole
SAN PIETRO: Spaziani, Pittalis, Tomella, Staiano (C), Spitti, Savazzi S., Lambruschi, Scuto, Savazzi C., Frigerio. All: Bonizio.
AMMONITE: Marchese (T), Scuto (S), Savazzi C. (S)

Stefano Migheli – www.torrescalcioa5.it