La Royal Team Lamezia può esultare: battuta la Coppa d’Oro, è semifinale

La Royal Team Lamezia può esultare: battuta la Coppa d’Oro, è semifinale

Losurdo-Mezzatesta realizzano, Liuzzo conserva! La Royal col duo d’attacco stacca il pass per le semifinali grazie anche alle parate del primo tempo di Liuzzo-saracinesca. Di fronte ad una bella cornice di pubblico la Royal Team Lamezia batte il mai domo Coppa D’Oro e agguanta così le semifinali di domani (ore 20.30) contro la vincente di Rambla-Flaminia (al momento 3-2 per le padovane). Un primo tempo di grande sofferenza per la Royal entrata in campo tesa e contratta, quasi bloccata dall’emozione di giocare una manifestazione così importante davanti al proprio pubblico. E la Coppa D’Oro non si fa pregare, fin dalle prime battute si mostra più reattiva entrando subito nel match e rischiando di passare più volte. La Royal deve ringraziare il suo super-portiere Liuzzo, che in almeno 4 occasioni tira giù la saracinesca, mostrandosi un portiere di categoria superiore. Nella ripresa mister Carnuccio avrà tranquillizzato le sue ragazze, che rientrano in campo più tranquille e riescono prima ad andare in vantaggio con Losurdo in apertura e poi raddoppiare con Mezzatesta ed in mezzo il pareggio di Cinti..

CRONACA. Royal in campo con Liuzzo, Fragola, Leone, Mezzatesta, Losurdo. Risponde Coppa D’Oro con Basilici, Sias, Cinti, Stuppino e D’Amico, Dopo un tiro a lato di Sias per le romane inizia lo show di Liuzzo della Royal, e nel giro di un minuto prima si oppone ad un colpo di testa ravvicinato di Stuppino; poi ad un tiro da due passi di D’Amico. Nella Royal entra Linza esce Mezzatesta ma la squadra resta bloccata. Dopo una punizione alta di Losurdo, ancora Liuzzo si immola: prima respinge su Cinti dalla corta distanza; poi su Pettinelli dopo che la Royal perdeva palla a centrocampo. Entra anche Ierardi nella Royal, ed è proprio la neo-entrata che sembra dare la scossa: smarcata da Fragola sulla sinistra il tiro è deviato in uscita da Basilici. Poco dopo è proprio Fragola a confermare che qualcosa è cambiato: solito assolo dell’esperta calcettista lametina e destro a stamparsi sul palo. Mancano tre minuti alla fine e risale in cattedra Liuzzo, stavolta in scivolata su Stuppino; quindi un sinistro di Cinti ad attraversare lo specchio della porta; e chiude Losurdo per la Royal con Basilici che mette in angolo.

Nella ripresa Carnuccio cambia solo Leone con Malato. Mentre le laziali Bennardo e Mascoli per Stuppino e D’Amico. Parte bene la Royal: rinvio lungo di Liuzzo, testa di Losurdo palla di poco alta. Ma è il preludio al gol: sempre il bomber della Royal se ne va in contropiede, dribbla Cinti e infila Basilici che non trattiene. 1-0 e pubblico in visibilio. Passano venti secondi e la Royal potrebbe raddoppiare: ancora Losurdo tira, devia Basilici; nella stessa azione triangolo Losurdo-Fragola-Mezzatesta, ma la reggina arriva scomposta al tiro di ginocchio. Fase di stanca e si arriva al pareggio laziale: la Royal non chiude sulla sinistra e Cinti ha troppa libertà con un sinistro a metà tra tiro e cross che si infila tra palo e Liuzzo. 1-1. La Royal non sembra accusare il colpo e con Mirafiore prima e Linza dopo impegna Basilici. Ma è Mezzatesta a sfiorare concretamente il bis con un pallonetto a lato. Anche qui preludio al raddoppio: la stessa Mezzatesta è la più lesta a raccogliere la ribattuta di Basilici su primo tiro di Fragola. 2-1 e il PalaSparti esulta. Da qui in poi Coppa D’oro alla ricerca del pari che sfiora con Di Segni da due passi, brava Liuzzo. Risponde Leone di punta, palla a lato. Quindi anche l’entrata di D’Amico quinto di movimento ma è Liuzzo con un rinvio a far gridare al gol a porta vuota. Finisce 2-1 per la Royal tra il tripudio dei tifosi lametini. “Giocare dinanzi a questo pubblico non è facile – spiega mister Carnuccio a fine gara -, le ragazze dopo i primi 10-12 minuti hanno interpretato bene la gara, lavorando bene sulle soluzioni provate in allenamento. Anche perché la Coppa D’oro è squadra molto esperta, capace di non sentire questa pressione e quindi nel primo tempo c’è stata un po’ di sofferenza. Poi nel secondo si è vista un’altra Royal, più tranquilla e sono contento della prestazione di tutte le ragazze. In generale tutte le gare hanno avuto un ritmo alto, questa è una bella vetrina e tutto ciò è molto importante per il movimento. Permettetemi di ringraziare questo pubblico che nei momenti di difficoltà ci ha sostenuto”. Presente anche il Ct delle Nazionali maschile e femminile Roberto Menichelli: “Queste Final Eight sono una buona opportunità per vedere le 8 squadre con buone partite: tutte equilibrate tranne quella del Real Sandos, con un risultato molto rotondo. Nel complesso si è visto un buon gioco. Fa piacere essere qui in Calabria per un aggiornamento a Vibo con i tecnici calabresi, e qui a Lamezia sono contento di avere visto così tanta partecipazione di pubblico ed è un motivo in più per essere soddisfatti”.

Nella altre due gare Angelana-Vis Fondi 2-3 (pt 10’24” Altei (A), 17’17” Colasuonno (F). St 7’30” Palomba (F), 9’58” Saraniti (F); 19’52” Mastrini (A). Real Sandos-Maracanà 7-0 (Reti: 3’38” p.t. Ferreira (S), 8’43” Ferreira (S), 10’10” autorete Ciccioli (S), 3’14” s.t. Fernandez (S), 7’23” Fernandez (S), 17’07” Ziero (S), 18’02” M. G. Pezzolla (S). Prima semifinale domani ore 18: Vis Fondi-Real Sandos.

 

TABELLINO 2-1

ROYAL: Liuzzo, Fragola, Marrazzo, Leone, Malato, Mezzatesta, Mirafiore, Ierardi, Losurdo, Linza, Bagnato, Fucile. All. Carnuccio.

COPPA D’ORO: Basilici, Sias, Cinti, Stuppino, D’Amico, Mascoli, Scerra, Pettinelli, Papitto, Di Segni, Bennardo. All. Ceccarini.

Arbitri: Caruso di Messina e Burletti di Ragusa. Crono:  Agosto di Paola

RETI: st 1’06” Losurdo (R), 7’21” Cinti (C), 11’25” Mezzatesta (R).

Ufficio Stampa Royal

Rinaldo Critelli