La F.lli Bari sogna per 30 minuti, poi si arrende alla capolista Pesarofano

La F.lli Bari sogna per 30 minuti, poi si arrende alla capolista Pesarofano

Italservice PesaroFano-F.lli Bari Rewind 6-3
Marcatori: pt 0’27” Tres (P), 17’06” Dudu Costa (F), st 0’35” Tonidandel (P), 2’20” Salerno (F), 6’50” Egea (P), 6’56” Salerno (F), 12’30” Stringari (P), 15’54” Tonidandel (P), 19’48” Hector (P)
Italservice PesaroFano: Weber, Tres, Burato, Egea, Hector, Gennari, Tonidandel, Stringari, Lamedica, Mercolini, Cuomo, Vagnini. All. Cafù
F.lli Bari Rewind: Vezzani, Ito, Amarante, Dudù Costa, Salerno, Castellini, Cellato, Akram, Senese, Halitjaha, Ferrari, Aieta. All. Checa
Arbitri: Falcone e Sessa
Note: espulso Tres (P); ammonito Halitjaha (F)

Sogna per 33 minuti di poter fermare la capolista, imbattibile o quasi, di questo campionato di A2. Poi, la F.lli Bari Rewind cede 6-3 al PalaFiera di Pesaro, sul campo della regina del girone A, l’Italservice PesaroFano che ha dovuto soffrire eccome per piegare la resistenza della squadra di mister Checa, nel penultimo match dell’andata (sabato prossimo chiusura a Rivalta contro l’Olimpus Roma). Amarante e soci hanno giocato una partita di alto livello, confermando i progressi delle ultime settimane che avevano portato 5 risultati utili nelle 6 gare precedenti a quella contro la compagine di mister Cafù.
Ancora priva di Nando Giardino e in attesa dei rinforzi dal mercato, la F.lli Bari Rewind è andata sotto dopo soli 27 secondi di gioco per merito del gol di Tres, ma il primo tempo reggiano è stato di grande qualità, con PesaroFano a dover contenere gli ospiti, giunti al pari dopo 17′ con Dudù Costa. L’1-1 all’intervallo è stato subito cancellato in avvio di ripresa da Tonidandel, ma dopo il rosso a Tres ecco arrivare il nuovo pareggio firmato Bruno Salerno, che poi si ripete a 13′ dalla conclusione, dopo il terzo vantaggio costruito da PesaroFano con Egea. Sul 3-3 è battaglia vera, ma Stringari e Tonidandel aprono la forbice decisiva, prima del 6-3 definitivo di Hector giunto a 12 secondi dal gong.