La Dream World Cup 2018 in scena al PalaTiziano di Roma, in campo atleti con disabilità mentale

La Dream World Cup 2018 in scena al PalaTiziano di Roma, in campo atleti con disabilità mentale

Un grande evento sportivo e sociale in cui oltre 140 pazienti psichiatrici provenienti da dieci paesi del mondo si affronteranno in un torneo di quattro giorni con l’obiettivo di combattere lo stigma e favorire l’utilizzo del calcio come pratica di riabilitazione.

La Dream World Cup 2018 è il Campionato Mondiale di Calcio a 5 per pazienti psichiatrici che si svolgerà dal 13 al 16 maggio 2018 al PalaTiziano di Roma con la partecipazione di dieci nazionali: Italia, Spagna, Argentina, Cile, Francia, Giappone, Perù, Senegal, Ucraina e Ungheria. Coinvolge oltre 200 organizzazioni tra associazioni sportive, strutture sanitarie e centri di salute mentale da tutto il mondo.

Oggi, presso il Palazzo delle Federazioni del Coni di Roma, si è svolta la conferenza stampa di presentazione e sono stati sorteggiati gli accoppiamenti della fase a gironi. Presenti l’indimenticabile campione Gianni Rivera, il dott. Santo Rullo, il regista Volfango De Biasi, il presidente di European Culture and Sport Organization Valerio Di Tommaso, il mister della Nazionale Italiana Crazy fot Football Enrico Zanchini e ovviamente anche presidente Andrea Montemurro, testimonianza tangibile della presenza e della vicinanza della Divisione Calcio a 5 verso eventi cosi importanti.

La manifestazione è organizzata e promossa da European Culture and Sport Organization (ECOS) e dal Comitato Internazionale del Calcio per la Salute Mentale (IFCMH), con il contributo di FIGC e il patrocinio del CONI della Divisione Calcio a 5, del Comune di Roma e delle Ambasciate di Giappone, Cile, Argentina.

Il torneo avrà la durata di quattro giorni e vedrà la partecipazione di dieci squadre Nazionali suddivise in due gironi da cinque, con le migliori otto che avranno accesso alla fase ad eliminazione diretta partendo dai quarti di finale per arrivare alla finale del 16 maggio che assegnerà il titolo mondiale.

Le partite, tutte indoor su parquet, avranno una durata di 20 minuti effettivi durante la prima fase, di 30 minuti nei quarti di finale e nella semifinale, con la finale che invece avrà un timing di 40 minuti totali. Saranno applicate le regole internazionali del futasal e coinvolti gli arbitri federali.
Le partite verranno trasmesse in diretta Rai: 13 maggio dalle 16.00 alle 18.00; 14 maggio dalle 10.00 alle 12.00; 16 maggio dalle 15.30 alle 17.30.