La Came torna a sorridere: battuta la Cybertel Aniene

La Came torna a sorridere: battuta la Cybertel Aniene

Torna a vincere la Came Dosson e lo fa in modo convincente: sempre in vantaggio fin dai primi minuti Belsito e compagni hanno sempre tenuto a distanza di sicurezza gli avversari conducebndo la gara con grande maturità

La cronaca. Came che parte subito forte come spesso succede nelle gare interne: ritmi gioco molto alti fin dai primi secondi e pressing offensivo molto alto. La difesa laziale va ben presto in difficoltà e dopo 3 minuti di resistenza è costretta a subire l’uno-due biancoblu: molto simili le reti con Grippi e Japa che intercettano due passaggi orizzontali e da ottima posizione hanno il tempo di coordinarsi e battere Tondi. La reazione degli ospiti è immediata e Biscossi sul secondo palo appoggia in rete la palla che dimezza lo svantaggio appena un minuto più tardi; gli ospiti danno continuità alle loro giocate, alzano la linea di gioco e cominciano ad affacciarsi con regolarità dalle parti di Pietrangelo. I biancoblu intuiscono il pericolo e riportano il vantaggio in sicurezza: perfetta imbucata di Juan Fran che premia l’inserimento di Ugherani che di prima appoggia in rete il 3-1. Nei minuti successivi la gara è molto equilibrata e nonostante le numerose occasioni il risultato non cambia: la Came non concretizza alcune buone opportunità per allungare così come gli ospiti non sono abbastanza incisivi in avanti per ricucire lo svantaggio.

Ripresa subito molto vivace con la Came che inizialmente subisce la furia agonistica dell’Aniene alla ricerca delle reti che riaprano la gara. Belsito e compagni stringono i denti per alcuni minuti per poi colpire alla prima occasione buona, una veloce ripartenza su azione da calcio d’angolo ospite: Espindola avvia l’azione allungando per Grippi che a sua volta serve di esterno Japa, il bomber biancoblu controlla, elude l’uscita di Tondi e scarica in rete di sinistro. A poco più di otto minuti dalla sirena mister Luciano tenta il tutto per tutto col quinto uomo di movimento ma è ancora la Came a poter allungare grazie al tiro libero concesso per il sesto fallo dell’Aniene, sulla palla va Murilo che però calcia fuori. Gli sforzi degli ospiti vengono premiati quando mancano 4 minuti al termine con Schininà, che appoggia in rete sotto misura il cross di Anas. La Came non accusa affatto il colpo bensì risponde immediatamente al gol subito andando subito a segno per due volte in rapida successione: Grippi allunga per Juan Fran che incrocia sul secondo palo, poi ancora Japa ruba palla a Cabeca e deposita comodo in rete la palla del 6-2. Prima della sirena c’è tempo anche per la personale doppietta di Grippi che recupera palla con gli avversari scoperti in porta e piazza la palla tra i pali per il 7-2 sul quale si chiude la gara. Negli ultimi minuti di gara spazio anche per l’esordiente Feverati.