Ko con il Pesaro, per la Came una sconfitta ininfluente ai fini della classifica

01-05-2021
Ko con il Pesaro, per la Came una sconfitta ininfluente ai fini della classifica

Sconfitta ininfluente ai fini della classifica per la Came Dosson nella trasferta di Pesaro. In base ai risultati dell’ultima giornata della regular season i biancoblu di mister Rocha nel primo turno dei Playoff Scudetto si scontreranno contro il Sandro Abate Avellino: gara 1 sabato 8 maggio a Dosson, gara 2 mercoledì 12 maggio ad Avellino ed eventuale gara 3 a Dosson sabato 15 maggio.

La cronaca. Pronti via e Came subito in vantaggio con Dener che chiude in rete con una conclusione mancina uno schema da calcio d’angolo. Il Pesaro colpito a freddo impiega qualche minuto ad organizzare una reazione ma quando si affaccia in avanti è sempre pericoloso: solo la traversa nega a Tonidandel la rete del pari. La partita è molto piacevole e nonostante una supremazia territoriale dei padroni di casa in campo c’è grande equilibrio e le azioni pericolose si ripetono sia da una parte che dall’altra: Marcelinho salva sulla linea dopo uno splendido tocco sotto di Grippi che sarebbe finito in rete. La pressione offensiva del Pesaro è costante ma viene vanificata dalla fase difensiva biancoblu, compatta ed organizzata: la rete del pari arriva al 12’ e solo su calcio di rigore che Cuzzolino non sbaglia. La rete galvanizza gli uomini di Colini che aumentano ulteriormente la pressione alla ricerca della rete del vantaggio che arriva a circa venti secondi dall’intervallo con Jefferson, che ribatte in rete una respinta di Ditano.

In avvio di ripresa la Came trova subito la rete che riporta il risultato in parità, la realizza Azzoni. Il Pesaro non ci sta riprende le redini della partita tornando ad esercitare la consueta pressione offensiva grazie alla quale va ancora a segno con le due reti che chiudono la gara: vantaggio firmato da De Oliveira mentre la rete del definitivo 4-2 è uno sfortunato autogol di Murilo. Negli ultimi minuti Came in avanti col quinto uomo di movimento ma il risultato non cambia. Tra i pali dei biancoblu si sono avvicendati Ditano e Ronzani, entrambi autori di una buona prestazione.