Juniores femminile, Lazio campione d’Italia per la 2ª volta: 9-3 alla Bisaccese

Juniores femminile, Lazio campione d’Italia per la 2ª volta: 9-3 alla Bisaccese

Sempre Lazio, ancora Lazio. Dopo Montecatini, la squadra biancoceleste sale ancora una volta sul tetto d’Italia battendo 9-3 la Bisaccese. Al palasport di Monteprandone non c’è storia: la Lazio chiude il primo tempo sul 5-0, poi subisce la reazione d’orgoglio avversaria nella ripresa, ma chiude la pratica con una super Angeletti, autrice di un poker.

BISACCESE-LAZIO 3-9 (0-5 p.t.)

La Lazio cinge subito d’assedio la Bisaccese, come ieri in campo con appena sei giocatrici e dunque una sola rotazione a disposizione. Grieco va subito vicina al bersaglio con il sinistro a incrociare, mentre con lo stesso piede Angeletti centra il palo. Dopo 4 minuti e mezzo le biancocelesti sbloccano il risultato, ancora con Grieco, che fa centro con il sinistro e si scatena come in semifinale con la “Papu Dance”. La stessa giocatrice, dopo appena 31 secondi, regala a capitan D’Ambrosio l’assist per il raddoppio. Lapenna è costretta a raccogliere per la terza volta il pallone in fondo al sacco per la deviazione del suo capitano, Braccia, sul tentativo di D’Ambrosio, poi Luzi è brava a chiudere lo specchio su Sicuaranza. A 4 minuti dall’intervallo va a segno anche Angeletti, che si ripete dopo 100 secondi con una puntata di destro, a testimoniare lo strapotere delle biancocelesti di Moriconi. Nella ripresa, la Bisaccese ha una reazione d’orgoglio e sigla due gol nel giro di pochi secondi: prima con La Sala, poi con Sicuranza. A rimettere le cose in chiaro ci pensa Angeletti, che mette due giocatrici a sedere, scarta il portiere e fa 6-2. Poco più tardi la giocatrice si ripete firmando il poker personale. Braccia rende meno amara la sconfitta, Arosio e D’Ambrosio fissano il risultato sul 9-3 finale.

BISACCESE: Lapenna, Cialeo, Sicuranza, La Sala, Braccia, Curcio. All. Di Bitetto

LAZIO: Luzi, Barca, Frangini, Grieco, D’Ambrosio, Rasa, Lijoi, Cipriani, Arosio, Angeletti, Cardilli, Pelone. All. Moriconi

MARCATRICI: 4’30” p.t. Grieco (L), 5’01” D’Ambrosio (L), 12’57” aut. Braccia (B), 15’46” e 17’26” Angeletti (L), 6’15” s.t. La Sala (B), 7’38” Sicuranza (B), 10’17” e 12’24” Angeletti (L), 13’27” Braccia (B), 18’42” Arosio (L), 19’42” D’Ambrosio (L)

AMMONITI: Angeletti (L)

ARBITRI: Stefano Parrella (Cesena), Manuel Lontani (Ravenna) CRONO: Stefania Candria (Teramo)


FINAL SEVEN JUNIORES FEMMINILE
QUARTI DI FINALE (Martinsicuro) – VENERDI’ 9 GIUGNO

BISACCESE-bye
PESCARA-LAZIO 0-3
CITTA’ DI FALCONARA-LA GIOVANILE 4-3 d.t.r.
TERNANA IBL BANCA-FB5 TEAM ROME 3-2

SEMIFINALI (Monteprandone) – SABATO 10 GIUGNO

BISACCESE-CITTA’ DI FALCONARA 8-4
LAZIO-TERNANA IBL BANCA 3-1

FINALE (Monteprandone) – DOMENICA 11 GIUGNO

BISACCESE-LAZIO 3-9

ALBO D’ORO: 2011/12 Magna Graecia, 2012/13 non disputato, 2013/14 Lazio femminile, 2014/15 Lazio femminile, 2015/16 Lazio, 2016/17 LAZIO