Live Match

Juanlu, la nuova guida del Kaos Reggio Emilia: il tecnico arriva dalla Cogianco

Juanlu, la nuova guida del Kaos Reggio Emilia: il tecnico arriva dalla Cogianco

Il nuovo Kaos Reggio Emilia C5 che parteciperà al prossimo campionato di Serie A nasce con una struttura dirigenziale e organizzativa importante, per portare la massima serie del futsal nazionale in città, nel tempio del PalaBigi che ospiterà le gare interne.

Il primo tassello a livello tecnico non poteva che essere l’allenatore che guiderà il team reggiano nella stagione 2017/18, e parliamo di un personaggio che ha scritto capitoli importantissimi di questo sport a livello internazionale. Sarà lo spagnolo Juan Luis Alonso Doral il mister del Kaos Reggio Emilia C5; per tutti Juanlu, madrileno di Alcobendas, città a 15 km dalla capitale iberica. Classe 1976, formatosi all’Università Politecnica di Madrid, a soli 26 anni aveva già avviato la sua carriera da tecnico, maturando esperienza nello staff tecnico del Carnicer Torrejon e dell’Inter Movistar, il club che sarà nel suo destino. Prime stagioni da capo allenatore nella 2^ divisione spagnola, a Las Rozas dal 2002 al 2004, poi il ritorno da secondo all’Inter Movistar dove arriva il “triplete” campionato, Coppa di Spagna e Coppa Intercontinentale, ma è dalla stagione 2005/06 che cominciano i trionfi da head coach. Alla guida dell’Azkar Lugo, Juanlu Alonso conquista la Futsal Winners Cup (ovvero la Coppa delle Coppe), prima di riportare il Pinto in 1^ divisione. La consacrazione nel corso dell’annata 2008/09: richiamato dall’Inter Movistar quale capo allenatore del plurititolato club spagnolo, con la conquista di Coppa di Spagna, Supercoppa e la Uefa Futsal Cup. Seguiranno poi le avventure nuovamente col Pinto, il Benicarlo e il Burela, sino all’approdo nel campionato italiano, con due playoff disputati sulla panchina del Cogianco.

Abbiamo raggiunto telefonicamente Juan Alonso, in vacanza con la famiglia in quel di Valencia; il nuovo tecnico reggiano arriverà in città il prossimo 2 agosto assieme alla moglie Eva e ai quattro figli, ma ha già avuto modo di conoscere Reggio Emilia per un paio di giorni, dichiarandosene innamorato: “Una città davvero bellissima e molto tranquilla – ha esordito così Juanlu Alonso – per un progetto che mi entusiasma. Non vedo l’ora di cominciare”. Il tecnico del Kaos Reggio Emilia C5 spiega la sua scelta di sposare i colori blu-granata: “Tutti gli amici che ho conosciuto in Italia mi hanno parlato in maniera entusiasta del Kaos e Marco Calzolari è stato decisivo per la mia scelta. Con il Cogianco avevo un grande rapporto e c’era la possibilità di rimanere, ma questa è un’opportunità enorme che mi rende molto felice. C’è un progetto di qualità che, arrivando a Reggio, trova una cultura di futsal importante. Mi aspetto un tifo crescente ed entusiasta, sono certo che si possa fare un ottimo lavoro in campo e per la crescita complessiva del club”.

Sarà una Serie A di altissimo livello, ma Alonso è convinto che il roster che si sta allestendo possa competere già per le posizioni di vertice: “Il campionato italiano è sempre molto equilibrato, ma ci sono tre squadre di grandissima qualità, dai campioni della Luparense alle solite Pescara e Acqua&Sapone, che avranno un potenziale enorme. Per il resto vedo tutto molto aperto, potremo esserci se sapremo creare il gruppo, visto che avremo una squadra rinnovata, con un nuovo mister e una nuova realtà come quella di Reggio. Dovremo lavorare, ma avere al tempo stesso umiltà e ambizione, perchè dobbiamo pensare a vincere. Sognare di avvicinarsi al livello di queste tre grandi squadre è necessario per crescere e regalare entusiasmo a tutta la piazza”.