Juan Fran riprende il Pescara, pari e patta al PalaDosson. Came, la permanenza in Serie A passerà per il playout

Juan Fran riprende il Pescara, pari e patta al PalaDosson. Came, la permanenza in Serie A passerà per il playout

Pareggio per 2-2 tra Came Dosson e Futsal Pescara al termine di una gara dalle forti emozioni, soprattutto nella ripresa; per effetto della contestuale sconfitta del Manfredonia la Came è certa di accedere ai Playout qualunque sia il risultato della prossima gara contro Sandro Abate.

La cronaca. Buona partenza della Came e Japa subito pericoloso in avanti: dopo 30’’ sul corner di Belsito si allunga bene di testa e poco dopo si libera bene al tiro da posizione defilata ma in entrambe le occasioni palla fuori non di molto. Gli ospiti non stanno a guardare e dimostrano di avere le qualità per colpire in qualsiasi momento, Gui e Coco Wellington i più pericolosi al tiro nei primi minuti. Gli uomini di mister Palusci sembrano volere che sia la Came a fare la partita e preferiscono difendere compatti e ripartire negli spazi che si aprono in avanti. I biancoblu sostenuti dal loro meraviglioso pubblico attaccano con continuità e chiamano più volte all’intervento Mammarella che respinge le conclusioni di Japa e Azzoni: è proprio Azzonmi al 12’ a trovare la rete del meritato vantaggio per la Came al termine di un’iniziativa personale conclusa da un destro imparabile sul secondo palo. Belsito e compagni gestiscono bene la reazione degli ospiti che si rendono pericolosi in una sola occasione con Morgado che scambia con Gui e da posizione laterale cerca il secondo palo ma la conclusione esce di poco a lato. I minuti che precedono l’intervallo sono contraddistinti da un sostanziale equilibrio e fino al rientro negli spogliatoi non si segnalano occasioni degne di nota.

Ospiti subito protagonisti in avvio di ripresa: Murilo e compagni scendono in campo determinati a recuperare lo svantaggio e rispetto al primo tempo alzano il ritmo delle giocate e mettono pressione alla retroguardia biancoblu; la rete del pari arriva al 7’ e viene realizzata da Gui che ribatte in rete una respinta di Pietrangelo dopo una conclusione da fuori area di Coco Wellington. La Came accusa il colpo e subisce le iniziative avversarie anche nei minuti successivi: Misael va vicino al vantaggio calciando fuori da buona posizione, non sbaglia invece Eric che trova la rete per gli ospiti con un sinistro angolato sul secondo palo. Serve un lampo per riaccendere le speranze tra le fila di una Came che appare in difficoltà dopo l’uno-due del Pescara, ci pensano Arnon e Juan Fran con una velocissima ripartenza chiusa in rete dallo spagnolo a riportare il risultato in parità.

La rete del 2-2 fa esplodere di gioia il tifo biancoblu e carica i giocatori di casa per gli incandescenti minuti finali: il risultato però non cambia nonostante gli ospiti provino il tutto per tutto col quinto uomo di movimento e la Came si renda pericolosa con alcune ripartenze; ultimo sussulto a 20’’ dal termine con l’espulsione di Andrè che concede alla Came l’ultimo possesso in superiorità numerica ma gli ospiti difendono bene e chiudono tutti gli spazi.