Una bellissima Italia batte la Francia: 6-1 a Salsomaggiore Terme

Una bellissima Italia batte la Francia: 6-1 a Salsomaggiore Terme

Nella prima delle due gare amichevoli in programma a Salsomaggiore Terme, l’Italia batte 6-1 la Francia al termine di una gara condotta dall’inizio alla fine. Domani alle 18.30 la seconda sfida sempre alla Emilia-Romagna Arena.

Trascinata dal sold out di pubblico, è l’Italia a gestire i ritmi di una partita che presenta notevoli insidie, soprattutto sul piano fisico, vista la stazza dei francesi. Merlim, come al solito, prende per mano gli Azzurri e al decimo, dopo aver seminato il panico in fascia, serve l’assist sul secondo palo a Marcelinho per il gol dell’1-0. La Francia ha una buona reazione, ma tranne un salvataggio in extremis di Cainan De Matos, Mammarella non corre reali rischi. Così, a tre minuti dall’intervallo è nuovamente Marcelinho, sempre su assist di Merlim, a insaccare su schema d’angolo la rete del raddoppio.

Il secondo tempo è un assolo dei ragazzi di Bellarte. Ancora Marcelinho, trovando al quarto il terzo gol personale, dilata il parziale prima che Murilo e Merlim spingano con due gemme l’Italia fin al 5-0. La Francia è costretta a provare il tutto per tutto col portiere di movimento a 7′ dalla fine, ma ancora Murilo battezza il 5vs4 avversario per il 6-0. Solo per la cronaca il gol del definitivo 6-1 di Mohammed. Domani alle 18.30, sempre a Salsomaggiore Terme, la seconda delle due sfide con la Francia.

ITALIA-FRANCIA 6-1 st (2-0 pt)
ITALIA: Mammarella, Esposito, Fortini, Musumeci, De Matos, Murilo, Marcelinho, Merlim, Gui, Berthod, Arillo, Dudu, Motta, Caponigro, Podda, Molitierno. Ct Bellarte
FRANCIA: Durot, Belhaj, Ramirez, Zakehi, Medjahed, Tchaptchet, Mohammed, Bensalama, Lokoka, Toure, Faupin, Kerroumi, Bendali, De Sa Andrade, Soumare, Kebe. Ct Reynaud
MARCATORI: 10’08” pt, 17′ Marcelinho e 3’38” st Marcelinho (I), 8’31” Murilo (I), 12′ Merlim (I), 13’10” Murilo (I), 14’01” Mohammed (F)
ARBITRI: Dario Pezzuto (Lecce), Giulio Colombin (Bassano del Grappa), Nicola Maria Manzione (Salerno), CRONO: Giovanni Zannola (Ostia Lido)