Inizio di anno amaro per la Virtus Ciampino: giallorosse k.o. con lo Jasnagora

Inizio di anno amaro per la Virtus Ciampino: giallorosse k.o. con lo Jasnagora
La Virtus torna dalla Sardegna a mani vuote, è infatti la Jasnagora ad aggiudicarsi il primo match dell’anno e la prima giornata di ritorno. Rimandato a domenica prossima contro la Virtus Fenice l’appuntamento con la prima vittoria del 2017 per le giallorosse di mister Calabria, oggi sostituito in panchina dal braccio destro Capogna.

La Virtus entra in campo con Cavariani, Signoriello, Verrelli, De Luca e Belfiore tra i pali che sostituisce la rientrante D’Errigo, ma oggi disponibile soltanto per la panchina. La prima occasione è per Signoriello, che dopo lo scambio con De Luca, viene anticipata al momento del tiro e guadagna solo un angolo.

Sfrutta invece al meglio la prima conclusione a reta la Jasnagora, che passa in vantaggio con Onnis. Reazione giallorossa immediata, passano due minuti e dalla punizione per fallo su De Luna, scaturisce il pareggio di Signoriello.
Il momento è favorevole alle giallorosse che vanno vicine al vantaggio prima con Segarelli, chiusa in angolo da Lorrai, e successivamente da De Luca, stoppata solo dal palo a portiere ormai battuto.

La Jasnagora risponde sfruttando al meglio le ridotte dimensioni del campo ed in ripartenza impegna Belfiore. Il primo tempo si chiude sulla conclusione non irresistibile di Pisello, sulla quale Lorrai interviene senza difficoltà, e sul punteggio di 1-1.

La squadra di mister Fadda fa bene il proprio dovere, rintanandosi nella propria metà campo e ripartendo nel momento in cui riacquista il possesso. Gli spazi e la possibilità di manovra sono limitati, De Luca manca l’appuntamento con il pallone e la deviazione vincente, su tiro di Signoriello. Centola manda di poco a lato dopo lo scambio con Segarelli e si infrange sulla barriera la punizione che batte al 9°.

Come nella prima frazione è nuovamente la squadra sarda a passare in vantaggio con la spagnola Vaquero Hernandez, che recupera palla e si invola indisturbata a rete, battendo Belfiore. Ma a differenza dei primi 20 minuti, la Virtus non riesce più a riequilibrare la partita, malgrado i tentativi di Signoriello, chiusa in angolo da Lorrai, e la traversa di De Luna.

Lo scorrere del tempo gioca in sfavore della Virtus, sempre più nervosa ed impaziente. Inesorabili arrivano i tre fischi dell’arbitro che regalano i tre punti alla Jasnagora.
Il ritorno nella capitale è amaro, ma dalla penisola arriva il sincero ringraziamento da parte della Virtus Ciampino ed in particolare di Paola Marcone, nei confronti della società sarda per l’accoglienza ricevuta
 

Teana Tittoni
Ufficio Stampa A.S.D. Virtus Ciampino