Live Match

Inizio di 2017 amaro per il Cagliari, battuto dall’Arzignano. Vacca: “Cambiamo passo”

Iniziano con una sconfitta il 2017 e il girone di ritorno per il Cagliari Futsal. Nulla da fare contro la corazzata Arzignano, che si porta a casa i 3 punti vincendo 5 a 2. I rossoblu restano bene in partita per larghi tratti di gara dimostrando sul campo buone qualità, ma Arzignano esce alla distanza facendo valere la sua rosa e nella ripresa arrivano i gol dell’allungo con il Cagliari che paga dazio ed esce sconfitto. Con qualche problema di formazione (assenti Bonfin e Zanatta) il Cagliari prova a impensierire una delle pretendenti alla vittoria del campionato e alla promozione e per larghi tratti di gara ci riesce, ma alla lunga la spuntano i veneti. Eppure, pronti-via e i ragazzi di mister Cocco sono già in vantaggio con la rete di Albert Segura (a 9 secondi sul cronometro). I padroni di casa ci mettono un po’ prima di ingranare e scardinare la difesa rossoblu che capitola all’8° minuto con la rete dello scatenato Santana. Ma il Cagliari è sempre in partita e riesce addirittura a tornare in vantaggio. Serve la deviazione nella propria porta di Manzalli (12’38”) a far tornare avanti i rossoblu: 1 a 2. La gioia dura poco più di un minuto perché ci pensa il solito trentaduenne brasiliano di Arzignano, Santana, a ripetersi con la doppietta e la rete del secondo pari (2-2). Ma a 5 minuti dall’intervallo è Major (14’50”) a rompere l’equilibrio nel punteggio e portare in vantaggio per la prima volta i suoi: 3-2. Il Cagliari non demorde e ci prova ancora sfiorando più volte il gol del pari sia nel primo tempo che a inizio ripresa. Poi i veneti allungano con Yabre (12’18” st) per il gol che vale il 4 a 2. I rossoblu, con il portiere di movimento per larghi tratti di ripresa ci provano ancora, ma arriva la quinta marcatura di Arzignano targata ancora Major (12’57” st). Il 5 a 2 non si sblocca più dal tabellone di Arzignano e per il Cagliari arriva la prima sconfitta del girone di ritorno.

IL PRESIDENTE VACCA. Per il presidente Marco Vacca “ora occorre pensare alla prossima partita – dice – la nostra più diretta concorrente sta scappando via e non basta più il bel gioco: occorre mettere in campo tutta la cattiveria agonistica disponibile in ogni gara – conclude il numero uno rossoblu – non possiamo più fare sconti a nessuno perché la classifica ci chiede di cambiare passo”.
Ufficio stampa
Cagliari Futsal