Live Match

Il Vitulano Drugstore Manfredonia cede solo di misura al PalaDosson: la Came si impone 3-2

Il Vitulano Drugstore Manfredonia cede solo di misura al PalaDosson: la Came si impone 3-2

Il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia ko di misura per 3-2 sul terreno della Came Dosson, nella 24° giornata del campionato di serie A di calcio a 5, al termine di un match apertissimo fino alla fine e molto combattuto. Rocha, orfano del suo capocannoniere Japa Vieria, sceglie per il proprio quintetto Pietrangelo, Suton, Arnon, Dener e Belsito. Monsignori, con tre squalificati, risponde con Moretti, Crocco, Raguso, Boutabouzi e Caruso. L’avvio di match è di marca veneta. La Came Dosson nei primi 5’ di gioco ha due buone occasioni. Prima è Dener a liberarsi del diretto marcatore e a battere a rete, trovando la respinta di Moretti. Subito dopo, lo stesso numero 7 della Came, libera Belsito, che arma un velenoso diagonale ma l’estremo sipontino non si lascia sorprendere. Passata la sfuriata iniziale, il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia prende le misure e alza il baricentro. Una ghiottissima occasione sull’asse Foglia- Sacon è salvata da un miracoloso intervento di Pietrangelo. Il portiere locale, però, non può nulla, una manciata di secondi dopo, quando ancora Foglia premia l’accorrente Sacon, che scarica nel sette una violenta e precisa fucilata. Sipontini avanti al 6’30”. La truppa di Monsignori è galvanizzata e ha diverse occasioni per il raddoppio. Break di Boutabouzi per Raguso, che non impensierisce Pietrangelo. Colpo di testa di Baranauskas, su lancio di Moretti, respinto ancora dal portiere della Nazionale. Raguso fa sfoggio di velocità in corsia ma alza troppo la mira nella conclusione. I padroni di casa si fanno vedere con una bella combinazione tra Suton e Belsito, che sul più bello è frenato in extremis. Sacon, è particolarmente ispirato e impegna severamente dalla distanza ancora Pietrangelo. La più nitida chance per lo 0-2 è sul mancino di Caruso, Pietrangelo, con uno slancio felino, gli nega la gioia del gol. Nel momento migliore dei dauni, la Came impatta. Juan Fran piazza alle spalle di Moretti un preciso destro al volo, su sviluppi di corner. Nel minuto finale, Sacon ci prova con un lob interessante, fuori di poco e successivamente è Galliani, da palla ferma, a tu per con Moretti a trovare il muro abbassato dal portiere ospite. All’intervallo è 1-1.

La ripresa a Casier parte con il sinistro di Suton, pericoloso, su cui è decisivo Moretti di piede in corner. Sugli sviluppi dello stesso angolo, è ancora Juan Fran, al 1’, ad inserirsi nel mezzo, sfruttando una passività nella linea difensiva, e ad insaccare la palla in rete, con una deviazione di coscia da pochi passi. Boutabouzi tenta immediatamente la sortita del pareggio ma trova Pietrangelo. Belsito ha lo spazio sulla destra ma la mira è alta sulla traversa. Moretti protegge bene la porta sul tiro di Suton ma il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia non demorde e al 5’31” trova il 2-2. Laterale di Crocco per Caruso, il cui sinistro sorprende il portiere della Came. La gara è viva e si mantiene aperta ad ogni risultato, viaggiando sul filo dell’equilibrio. L’episodio determinante avviene al 11’59”. Juan Fran, una vera spina nel fianco, aggancia un lungo rilancio, prendendo il tempo a Leandrinho e con il controllo orientato elude Moretti e deposita in porta, la palla del 3-2. Tripletta per il numero 10 biancoazzurro e pallone portato a casa. Monsignori inserisce il power play a 5’30” dalla fine. Crocco ha per due volte la possibilità di impattare sul 3-3, non riuscendo a trovare la deviazione vincente da pochi passi, e sul tiro alto di Sacon a fil di sirena, si spengono le residue speranze dei pugliesi. La vittoria consente alla Came Dosson di issarsi a quota 25 punti, allungando sulla zona caldissima della classifica. Il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia resta pertanto fermo a quota 20 punti e avrà l’occasione di rilanciarsi nuovamente, sabato 9 aprile, quando al PalaScaloria arriverà la Feldi Eboli, nel recupero dell’ottava giornata del campionato.