Il Villorba va oltre l’ostacolo Cornedo. Super Mazzon e vittoria meritata

Il Villorba va oltre l’ostacolo Cornedo. Super Mazzon e vittoria meritata
Perentoria vittoria del Futsal Villorba sul sempre ostico campo di Cornedo, tre punti raggiunti dai ragazzi di Regondi al termine di una gara giocata stupendamente e nella quale si sono presi la scena dal 1° all’ultimo minuto di gara. Vicentini con le assenze di Zerbato e Radujkovic, Villorba con Del Piero squalificato, Grigolon febbricitante e Zornetta in nazionale U17. Regondi recuperava Venier in porta dopo 40 giorni mentre Busato rientrava dopo 8 mesi di assenza, bentornato Nicola !
Primo tempo a senso unico con i gialloblù che creavano una decina di nitide palle gol la maggior parte delle quali stupendamente neutralizzate da un Ulisse Rubega davvero da applausi e che ha tenuto a galla la propria squadra per lunghi 18 minuti. Dall’altra parte del campo molto meno lavoro da svolgere per Venier bravo comunque in un paio di occasioni sulle consuete ripartenze mordi e fuggi dei cornedesi. Rubega dicevamo, splendido, su Mazzon almeno 4 volte, Vailati, Rexhepaj, Spatafora, Bottega e baciato dal palo sul tiro libero di Spatafora; sembrava stregata la porta locale fino a quando Luca Mazzon realizzava la rete del vantaggio su rigore decretato per un netto fallo sullo stesso n° 8 villorbese. Un minuto dopo un lungo lancio di Spatafora rimbalzava a metà strada tra Mazzon e Rubega col villorbese che spizzava la palla prima di scontrarsi col portiere mentre il pallone lemme lemme rotolava in fondo al sacco tra le proteste cornedesi. Pochi secondi dopo, sfruttando il momento di confusione creato attorno agli arbitri, Boscaro simulava clamorosamente a metà campo cercando e trovando il 6° fallo Villorba ma Aalders non sfruttava il tiro libero incredibilmente assegnato. Sirena di metà gara, Cornedo 0, Villorba 2.
Nella ripresa Grigolato e compagni alzavano inevitabilmente il baricentro della squadra ma tante erano le occasioni villorbesi in ripartenza. Mazzon dapprima faceva tremare la traversa della porta di Rubega poi al 3° minuto “aggiustava” la mira scagliando letteralmente all’incrocio la palla dello 0-3 e della sua ennesima personale tripletta. Venier, ora più impegnato, teneva i suoi sul triplice vantaggio arrotondato da Rexhepaj che siglava la rete dello 0-4 al minuto 14, rete meritata da capitan Besnik al termine di una gara giocata molto bene. Il Cornedo negli ultimi 5 minuti tentava una sterile tattica del 5° uomo col Futsal Villorba che si difendeva senza affanno; era Bortolini al minuto 18 a realizzare (rete n° 6 in campionato per Nicolò) per lo 0-5 a porta vuota dopo aver tolto palla a Boscaro. Sul tramonto del match la fortuita deviazione nella propria porta di Mazzon fungeva da rete della bandiera per il Cornedo non cambiando di una virgola un match preparato al meglio da mister Regondi e giocato alla grande da tutti gli interpreti del Villorba tra i quali si sono contraddistinti anche Vailati, maiuscola la sua gara, e il coriaceo Bottega.
Sabato prossimo a Villorba arriverà un Belluno in ottima forma, fischio d’inizio al “Palateatro” alle ore 16.00
CORNEDO: 12 Rubega (p), 2 Sbicego, 3 Minchio, 4 Dal Cason, 5 Savegnago, 6 Zarantonello, 7 Cabianca, 8 Grigolato, 10 Gonella, 14 Aalders, 22 Boscaro, 1 Carraro (p), All. Albertini
VILLORBA: 22 Venier (p), 4 Frison, 5 Busato, 6 Vailati, 7 Rexhepaj, 8 Mazzon, 9 Zoccolillo, 11 Bottega, 15 Spatafora, 16 De Vivo, 18 Bortolini, 1 Bresolin (p).  All. Regondi
Arbitri: Ghetti (sez. Bologna) e Cannizzaro (sez. Ravenna); crono: Fior (sez. Castelfranco Veneto)
Marcatori:
1° tempo:  18° Mazzon (V) su rig., 19° Mazzon (V)
2° tempo: 3° Mazzon (V), 14° Rexhepaj (V), 18° Bortolini (V), 19° autogol Mazzon (V)
Ammoniti:  Aalders, Grigolato, Sbicego, Rubega, Dal Cason (C), Spatafora e Rexhepaj (V)
Spettatori:  400 circa