Il Villorba dà spettacolo: successo all’ultimo secondo contro il Vicenza

Il Villorba dà spettacolo: successo all’ultimo secondo contro il Vicenza

Uno spot per il calcio a 5, un colpo di fulmine per chi per la prima volta assisteva ad una gara di futsal, risultandone ammaliato ed entusiasta, con un finale di partita assolutamente vietato ai deboli di cuore con il gol di Mazzon letteralmente sulla sirena di fine gara, con il tiro scoccato forse un centesimo di secondo prima del suono, forse un centesimo di secondo dopo, di certo una valutazione difficilissima per il cronomen e per la coppia arbitrale comunque tutti e tre con parere unanime nell’assegnare la rete che ha letteralmente catapultato il tanto pubblico gialloblù quasi in campo. Dodici mesi fa successe l’esatto contrario con il Vicenza ad impattare sul 4-4 a soli 4 secondi dal termine e il Villorba a mangiarsi le mani; in ogni caso mai scontate e sempre godibili le gare tra i trevigiani e i vicentini.

Pronti via e il Futsal Villorba si ritrovava in vantaggio per 2-0 dopo soli 3 minuti grazie alle reti di Vailati e Rexhepaj, sfiorando il 3-0 con Mazzon. Saliva via via di tono però la manovra vicentina e i ragazzi di Candeo erano mortiferi nelle ripartenze che trovavano tre volte scoperto il Villorba con conseguenti due reti (Zuccon e Del Gaudio) e una traversa di Kokorovic. Bello da vedere il Vicenza in questo scorcio di primo tempo. A metà gara si andrà sul 2-2 col Villorba un po’ bloccato e non pimpante come visto nelle ultime gare. Nella ripresa saliva di tono Luca Mazzon che spediva letteralmente una sassata alle spalle del rientrante Ruzza con un tiro dai 14 metri che “accarezzava” la traversa e si spegneva in fondo al sacco infiammando il Palateatro. Fantastico!

La partita diventava bella da vedere col Villorba più reattivo e concentrato e il Vicenza che sembrava pagare le sue minime rotazioni. Superato il metà tempo però il Vicenza dava inaspettatamente uno strappo alla sua gara trovando tre gol in tre minuti che sembravano essere una pietra tombale sull’esito del match. Prima Kokorovic di punta trovava il 3-3, un minuto dopo Moscoso siglava il sorpasso ribadendo in rete una corta respinta di Venier per il 3-4 e ancora Moscoso al volo consentiva agli ospiti di trovarsi in vantaggio di due gol. Una montagna da scalare era ora la gara per i gialloblù. Mister Regondi giocava immediatamente la carta del portiere di movimento (Spatafora) e nel giro di 44 secondi impattava sul 5-5 con la doppietta di Del Piero servito splendidamente da l’ottimo Bortolini in occasione del 4-5 e protagonista anche nel gol immediatamente successivo. La gara saliva di intensità con le squadre che si caricavano di falli e azioni da ambo le parti. Negli ultimi 2 minuti mister Gigi Regondi nonostante il pareggio ripresentava di nuovo il portiere di movimento per provare a vincere, mossa che risulterà decisiva e vincente, saranno secondi di pathos in special modo gli ultimi 30 con Spatafora che non riusciva a dare il cambio in porta a Venier col Vicenza in fase d’attacco, Vicenza che colpirà il palo a poco più di 10 secondi dalla fine, Vicenza che sembrava chiudere in attacco la gara, ma una leziosità di troppo consentiva a Luca Mazzon di recuperare palla, catapultarsi dall’altra parte del parquet, sospinto quasi dal pubblico e impallinare Ruzza con un tiro dei suoi. Pubblico in visibilio, Vicenza che reclamava le sue ragioni ma col 6-5 che veniva confermato sul tabellone, vittoria, la sesta di fila, che consentiva incredibilmente al Villorba di appostarsi lì, in vetta al campionato, appaiato al Chiuppano e al Faventia fermato quest’oggi sul pari a Cornedo. Sabato prossimo sarà proprio Faventia-Villorba nella splendida cornice del “Palacattani” faentino. Fischio d’inizio alle ore 15.00.

VILLORBA: 22 Venier (p), 6 Vailati, 7 Rexhepaj, 8 Mazzon, 9 Zoccolillo, 10 Del Piero, 11 Bottega, 14 Grigolon, 15 Spatafora, 16 De Vivo, 18 Bortolini, 1 Bresolin (p). All. Regondi

VICENZA: 22 Ruzza (p), 3 Feltre, 4 Boateng, 5 Knezevic, 6 Dal Cason, 7 Zuccon, 8 Salamone, 9 Moscoso, 10 Kokorovic, 11 Panarotto, 12 Del Gaudio, 1 Casarotto (p). All. Candeo

Arbitri: Genoni (sez. Busto Arsizio) e Sorci (sez. Pesaro); crono: Pozzobon (sez. Treviso)

Marcatori
1° tempo: 2° Vailati (VIL), 3° Rexhepaj (VIL), 6° Zuccon (VIC), 11° Del Gaudio (VIC)
2° tempo: 3° Mazzon (VIL), 11° Kokorovic (VIC), 12° Moscoso (VIC), 14° Moscoso (VIC), 14° Del Piero (VIL), 14° Del Piero (VIL), 20°00” Mazzon (VIL)

Ammoniti: Vailati e Del Piero (VIL), Moscoso, Del Gaudio, Salamone, Zuccon e Kokorovic (VIC)

Spettatori: 300