Il sogno promozione diventa realtà: il cielo è sempre più Blues

Il sogno promozione diventa realtà: il cielo è sempre più Blues

Il sogno è diventato realtà. Una storia lunga ventuno anni, la società presieduta da Andrea Verde, il 10 marzo 2021, conquista la promozione in serie A. Con quattro giornate di anticipo, con il cuore e il lavoro di un gruppo, dai giocatori al mister, dallo staff tecnico a quello dirigenziale, che in ogni momento ha dimostrato un enorme attaccamento alla maglia Olimpus Roma.

Posticipo della diciottesima giornata di serie A2, i Blues fanno visita all’Active Network, tre punti per entrare nell’Olimpo del futsal. Una nuova vittoria non semplice da conquistare, come tutte le altre in questa stagione e come dimostra l’inizio della gara al PalaCus di Viterbo. La squadra di casa parte subito con il quinto di movimento in alternanza a Bellobuono, il portiere che poco concederà ai Blues. L’Olimpus è ben consapevole del valore di quello che si può definire a tutti gli effetti un “match point”, si rende pericolosa subito con Dimas su assist di Jorginho ma poi subisce in due circostanze la ripartenza dell’Active con Lepadatu che impegna un sempre presente Ducci. Dimas, poi Jorginho sempre su assist del numero settantasette quindi Chimanguinho ma il gol che sblocca il match porta la firma di Ghiotti, a 10’32’’, 0-1. Partita vivissima e spettacolare, in attacco e in difesa, a 14’40’’, su punizione, Davì ristabilisce la parità, 1-1, con la quale si chiude la prima frazione.

La squadra di Daniele D’Orto riprende la gara come nel primo tempo, con il power play dell’Active. Ducci si fa trovare pronto, subito dopo per i Blues, in sequenza, Alessio Di Eugenio, Jorginho, di tacco davanti alla porta. L’Olimpus crea occasioni e trova il nuovo vantaggio al 6’ con Lolo Suazo ed è 1-2. La promozione è sempre più vicina ma davanti ai Blues c’è una squadra molto propositiva. Chimanguinho, poi Lolo Suazo, c’è anche un gol di Jorginho annullato. Ceppi inserisce, a tre minuti dalla fine, nuovamente il quinto di movimento. L’Active deve fare a meno di Piccioni, espulso, l’Olimpus vuole mettere la parola fine alla partita. A 18’04’’ Jorginho firma l’1-3, poco meno di due minuti e sarà serie A. Ancora spettacolo, da entrambe le parti, fino alla fine.
Il tabellone segna 1-3, l’Olimpus scrive la storia, l’Olimpus è nell’Olimpo del futsal, l’Olimpus è in serie A. E questa serie A racchiude e descrive la passione, il lavoro, i sacrifici di questo gruppo che ha trasformato in realtà il sogno di tutti coloro che in questi lunghi e intensi ventuno anni hanno contribuito a portare sempre più in alto il nome dell’Olimpus Roma. A Roma il cielo è sempre più Blues.