Il Sant’Isidoro verso la stagione 2017-18: sarà un campionato senza Tarantino

Il Sant’Isidoro verso la stagione 2017-18: sarà un campionato senza Tarantino

Il Sant’Isidoro comincia a muovere i primi passi verso la stagione 2017/2018 e la prima mossa è stata la separazione consensuale tra il tecnico Sandro Tarantino e la società biancorossa. Una decisione che ha spiazzato un po’ tutti gli addetti ai lavori nonostante la retrocessione in Serie C1. L’ex tecnico della Mabbonath era molto stimato sia dai suoi giocatori, sia dallo staff tecnico e sia dalla società e dopo la sconfitta con il Corigliano sembravano comunque esserci i presupposti per la permanenza nella panchina del Sant’Isidoro.

Ai nostri microfoni abbiamo intercettato il presidente del Sant’Isidoro Rosario Vadalà che motiva la scelta di questo divorzio: “La prospettiva era quella di aprire un ciclo con Sandro che durasse per diversi anni purtroppo è andata diversamente ma va bene così. Sandro ha dimostrato di avere una conoscenza del futsal molto importante e sono convinto che acquisendo esperienza potrà avere grandi risultati come allenatore. A me ora tocca pensare al Sant’Isidoro, io e Riccardo Scardina stiamo verificando chi può sedersi sulla panchina biancorossa. Tutti vanno, ma il Sant’Isidoro rimane. Fin quando sarò presidente sarà mio compito onorare la mia carica dando il massimo per questi colori cercando il meglio in particolar modo per la guida tecnica. Stiamo valutando diverse opzioni e presto comunicheremo chi si siederà sulla panchina del Sant’Isidoro con il gravoso incarico una risalita immediata in Serie B”.

Con queste parole il presidente Rosario Vadalà saluta il suo oramai ex tecnico Sandro Tarantino che sul nostro sito lascia la sua ultima dichiarazione da allenatore del Sant’Isidoro “Non è stato semplice ma alla fine dopo alcuni di incontri con il presidente Vadalà e con il direttore Scardina, si è deciso assieme di interrompere qui il nostro rapporto sportivo. Puntualizzo sportivo perché il rapporto che c’è tra me è il presidente non nasce quest’anno e rimane ben saldo dopo questa stagione seppur difficile è deludente sotto l’aspetto del risultato. Quello con Riccardo dal mio punto di vista è uno di quei rapporti che durerà per tanto, molto tempo, perché ho trovato una persona che mi ha stupito per capacità gestionali e per competenza, ma soprattutto una persona corretta e onesta, penso che posso dire oggi di avere un amico in più nel futsal e questo in parte rende più lieve l’amara stagione conclusa. Ci sono cose che bisogna viverle per conoscerle, il Sant’Isidoro è una di queste. Auguro a questa società tutto il bene di questo mondo e sono pronto a scommettere che il prossimo anno questi ragazzi torneranno in un campionato nazionale. “

Così saluta tutti Sandro Tarantino che adesso lascia vacante la panchina biancorossa. In questi giorni scopriremo chi sarà il nuovo allenatore del Sant’Isidoro, il telefono del presidente Vadalà e del direttore Scardina è molto caldo per le tante telefonate effettuate e ricevute. I tifosi fremono e nell’ambiente c’è tanta voglia di ricominciare.

Manuel Busetta – Area Comunicazione ASD Sant’Isidoro