Il Sammichele fa il suo dovere: battuti i giovani della Real Team Matera

Il Sammichele fa il suo dovere: battuti i giovani della Real Team Matera

Il Sammichele fa il proprio dovere e torna con i tre punti dalla trasferta a Matera, imponendosi nettamente contro la giovane formazione di mister Contangelo, dopo il ridimensionamento in seno alla società lucana che occupa attualmente l’ultima posizione in graduatoria.

Guarino rinuncia a Lucho Gonzalez e Pires, lasciati precauzionalmente a riposo e concede minuti a Daddabbo, alla seconda presenza stagionale. Dal 1′ vanno in campo Vallarelli, Grasso, Caio, Cano e Piero Loschiavone mentre per i padroni di casa ci sono Angelastri tra i pali, Ambrosecchia, Clemente, Fabiano e Vivilecchia.

Il tema tattico è chiaro sin da subito: possesso palla costantemente per il Sammichele, Matera tutto a protezione della propria metà campo e pronto a sfruttare le ripartenze in contropiede. Per i primi 5 minuti la difesa dei lucani riesce a tenere inviolata la propria porta, rischiando soltanto al 5′ sulla traversa colpita da Cano. Entrambe le squadre commettono molti errori di misura in fase di impostazione. Al 7′ ci pensa Curri a sbloccare il match con un’azione solitaria conclusa con un morbido scavetto che vale l’uno a zero ospite. Due minuti più tardi Beto (con deviazione) su azione da corner raddoppia. Nella seconda parte di ripresa molti cambi per Guarino che prova a gestire al meglio le energie dei suoi, con il risultato che resta invariato fino al duplice fischio; si va quindi al riposo sul parziale di 0-2.

Sessanta secondi dopo l’inizio della ripresa, Vivilecchia accende qualche speranza per i suoi, mettendo dentro la rete dell’uno a due. Tra il 2′ ed il 4′ minuto però Curri e Beto realizzano entrambi la loro seconda rete dell’incontro per il nuovo allungo sammichelino. C’è spazio sul tabellino dei marcatori anche per Caio (due volte) e Daddabbo (prima rete in A2) ma proprio quando la partita sembra incanalarsi verso la conclusione con il risultato ormai in cassaforte per il Sammichele, 1-7, gli arbitri perdono di mano la gestione del match ed iniziano ad uscire una serie di cartellini che finiscono con l’innervosire la partita. Il nervosismo sfocia in una rissa, condita con tanto di invasione di campo di un tifoso lucano, al termine della quale a farne le spese sono Fabiano, Loschiavone ed un incolpevole Vallarelli che vengono espulsi. Il Matera grazie alla superiorità numerica (4 contro 3) riesce a realizzare un’altra rete con Clemente, poi nel finale il Sammichele dilaga con Cano, Caio e Curri per il conclusivo 10-2.

La Polisportiva torna quindi dalla città dei sassi con 3 punti che la rimettono in gioco nella corsa per evitare i playout ma anche con un pizzico di rammarico per i troppi cartellini ricevuti in una gara che sicuramente andava gestita meglio dal punto di vista disciplinare. Sabato prossimo arriva la capolista Cisternino, lanciatissima in testa alla classifica e che in caso di vittoria a Sammichele potrebbe festeggiare l’approdo alla Final Eight di Coppa.

Davide Menolascina