Il punto sul campionato: al centro-nord si vola, che bagarre al centro-sud

29-01-2017
Il punto sul campionato: al centro-nord si vola, che bagarre al centro-sud

Nel girone A, la L84 è sempre più prima: la capolista vince 6-1 con il Top Five e approfitta del pari dell’Asti (5-5 con il Carmagnola), a sua volta raggiunto al secondo posto dall’Aosta, che batte 5-4 il Rhibo Fossano. Lecco e Vicenza ormai non le ferma più nessuno: entrambe segnano nove reti alle malcapitate Saints Pagnano e Verona, conservando il netto vantaggio nei gironi B e C. Anche in Veneto non c’è storia, con la Fenice Veneziamestre che vola a +10 dalla Luparense, grazie al 5-5 dei Lupi con il Belluno e il 6-4 dei mestrini al Came Dosson.

Per non parlare dell’Emilia Romagna, dove il Kaos ne fa 14 alla Casalgrandese, e delle Marche, con il Pesarofano che mette l’ipoteca sul primo posto dopo il 5-4 nello scontro diretto con il Futsal Cobà. Equilibrio che viene rotto anche in Toscana, per via del successo della capolista Chianti Piccini Poggibonsese contro il Prato (3-2).

In Abruzzo il derby se lo aggiudica il Pescara, che batte 5-2 il Montesilvano. Nel girone L, l’Orte va in doppia cifra in casa dell’Active Network e consolida il +6 sull’Olimpus, mentre nell’altro raggruppamento laziale c’è una nuova capolista solitaria: il Ferentino cade in casa con il Ciampino Anni Nuovi e spiana la strada alla Cioli Cogianco, vittoriosa 5-3 con la Brillante Torrino. Nel derby sardo, la capolista Cagliari 2000 ha la meglio dei cugini del Cagliari.

In Campania si riapre il discorso primo posto: la capolista Feldi Eboli pareggia 5-5 con il Luca Celeste Milennio, il Lollo Caffè Napoli torna in pista vincendo 6-2 con il Cicciano. Nel girone R è bagarre tra Giovinazzo e Futsal Barletta, entrambe vittoriose contro Canosa e Ruvo, nell’altro gruppo pugliese non c’è invece storia, con il Block Stem Cisternino sempre più primo dopo il 7-1 al Carovigno. E lo è anche il Regalbuto in Sicilia, dopo il successo sul Catania e il ko della Meta contro il Maritime Augusta.