Il PSG dilaga, ma Capretti vola basso. “Non montiamoci la testa”

“Non abbiamo ancora realizzato nulla. Adesso non bisogna montarsi la testa”. E’ quello che va ripetendo all’ossessione mister Capretti e c’è da scommetterci che continuerà a farlo per tutto il girone di ritorno, anche se i dragoni dovessero restare lì davanti a tutti. Intanto il PSG continua la sua scia di vittorie, aggiudicandosi anche il derby con il fanalino di coda CUS Macerata. La squadra di Bacosi fa quel che può nel tentativo di arginare un dilagante PSG che chiude ad ogni modo la pratica già nel primo tempo quando prima Vidal, poi Guzman e capitan Sgolastra trovano la via della rete. Nella ripresa possono giocare sul velluto i giallorossi trovando ancora la via della rete con Sgoalastra due volte (tripletta a referto per lui e 25° sigillo stagionale), Vidal e Guzman (doppiette anche per loro) e infine il primo gol tra i cadetti di Leonardo Bonci, che festeggia dunque nel migliore dei modi il suo compleanno. Per i padroni di casa a segno a metà ripresa Michele Galeazzo.

Profilo basso dunque, anzi bassissimo, più basso di quanto ci si possa umanamente aspettare, smorzando qualsiasi minimo accenno di entusiasmo fuori luogo che possa distrarre dall’unico vero obiettivo: quello della gara successiva. Ed in questo caso occhi puntati sulla Buldog Lucrezia da affrontare dopo due trasferte di nuovo al Pala Orselli e che chiuderà un girone di ritorno più che positivo. La squadra di Elia Renzoni viene da un campionato piuttosto altalenante ma nell’ultimo turno è stata in grado di battere il Montesilvano, un dato questo che di certo ad un attento mister Capretti non sarà sfuggito. Guai a sottovalutare l’avversario dunque, ora e nelle gare a venire, anche quando questo potrà sembrare sulla carta inferiore oppure in un momento non favorevole, perché l’ostacolo messo lì per farti inciampare potrebbe essere dove meno te lo aspetti. E niente facili entusiasmi, da parte di nessuno, perché se grandi obiettivi si vogliono raggiungere non ci può permettere distrazioni, nemmeno minime. Mai.
 
Ufficio Stampa
A.S.D. PSG Potenza Picena