Il paziente Real Cornaredo ha un obiettivo:guarire dalla pareggite

Il paziente Real Cornaredo ha un obiettivo:guarire dalla pareggite

Sabato 10 dicembre il Real Cornaredo sarà impegnato nella penultima di andata sul campo di Brandizzo della L84, reduce da cinque vittorie di fila e risalito al secondo posto. Il Cornaredo è invece quinto in classifica, con due soli punti ottenuti nelle ultime 3 giornate.

Sabato scorso quarto pari in 5 gare in casa, come mai questa “pareggite” casalinga? 

“E’ forse la stagione – spiega il mister del Real Cornaredo Renato Fracci – da quando sono a Cornaredo in cui in casa abbiamo più problemi a vincere. Purtroppo non ci gira bene, ma il trend negativo è anche colpa degli errori grossolani che commettiamo, sia in fase offensiva che in quella difensiva.”

A parte il risultato ti è piaciuta la prestazione contro i Saints?

“Ero molto fiducioso in reazione della squadra. A mio parere non abbiamo fatto una brutta gara, ma pagato qualche minuto di sbandamento in fase difensiva. Purtroppo anche l’arbitro ci ha messo del suo, non fischiando un sacrosanto fallo a nostro favore, come ha confermato il video. Così dalla ripartenza dei Saints 3 contro il portiere, hanno segnato il 3-1. Per fortuna abbiamo avuto una bella reazione, portandoci anche due volte in vantaggio.”

Come provare a invertire il trend negativo?

“Come stiamo cercando di fare da settimane, perchè vogliamo migliorare l’equilibrio tra fase offensiva, dove risultiamo il secondo miglior attacco del campionato e quella difensiva, perchè permettiamo alle squadre avversarie con troppa facilità la finalizzazione, dando poca copertura al nostro portiere.”

Che partita ti aspetti sabato sul campo della L84?

“L’anno scorso loro hanno meritato la vittoria in entrambe le gare, giocando con la massima grinta e determinazione allo stesso modo, sia in casa che fuori. Allora sabato mi aspetto una gara come quella dell’anno precedente, maschia ma leale, con la massima grinta e determinazione da entrambe le parti. Speriamo di cambiare il risultato finale della passata stagione, perché i tre punti ci servono come il pane.”

Rinaldo Badini (ufficio stampa Real Cornaredo)