Il numero 7, l’assillo del Vicenza. A Treno per fare un salto di qualità

Il numero 7, l’assillo del Vicenza. A Treno per fare un salto di qualità

VICENZA – Vicenza C5 in direzione Trento in un sabato di dicembre, non in direzione dei celebri mercatini di Natale ma piuttosto del palasport Sambapolis. Palla al centro alle 15 per l’inedita sfida tra trentini e vicentini, con i padroni di casa che boccheggiano al penultimo posto (una sola vittoria e quattro pareggi finora per i gialloblu di casa) e gli ospiti capitanati da Kokorovic invece rinfrancati dal successo di sette giorni fa a spese del Forlì (punteggio 6-3). Il Vicenza C5 si presenta al confronto con un assillante numero sette nella testa: 7° posto nel girone B di serie B, a +7 dalla zona playout e a –7 da quella playoff. Puntare a virare al giro di boa con un margine di sicurezza cospicuo, magari in “doppia cifra”, non può che costituire il target primario del quintetto di Candeo, su e giù dall’altalena in questa prima metà di stagione che si concluderà sabato prossimo al Palavillanova con ospite l’Imolese. Intanto in casa Vicenza si sono ufficializzati i saluti “internazionali” al giocatore serbo Knezevic e a quello rumeno Dan, ma sono attese altre novità di mercato in via di definizione nei prossimi giorni utili per riassettare l’organico.

Sono intanto quattro i giovanotti Under 21 convocati per la trasferta a Trento, con anche il baby Pizarro (classe 2000) alla sua seconda chiamata in serie B, insieme ai compagni di Under 21 Feltre, De Chiara e il giovane spagnolo Hernandez, già a segno con una doppietta all’esordio sabato scorso. Presente al completo lo zoccolo duro composto da capitan Kokorovic, Moscoso, Zuccon e il cannoniere della squadra Del Gaudio (16 gol finora), con i vari Boateng, Bussi e i portieri Casarotto e Ruzza (rientrante tra i disponibili) smaniosi di dare il loro contributo alla causa biancorossa.

Trento squadra da affrontare e tutta da conoscere, reduce tra ben tre pareggi di fila. L’ultimo in casa proprio dell’Imolese avversaria del sabato successivo, un 5-5 esterno conquistato in rimonta dagli uomini di Salina dal 2-5 parziale di inizio ripresa. Occhio a Frisenna e compagni quindi e al loro reparto arretrato, numeri alla mano più affidabile di quello dei biancorossi. Si aspetta quindi un team di carattere oltre che affamato di punti il tecnico Candeo, desideroso si infilare una striscia di risultati utili per poter poi lavorare con tranquillità negli allenamenti in vista del girone di ritorno.

Giovanili Vicenza C5

Under 21 – Lotta al primo piano domenica per i ragazzi allenati da Trentin, ospiti ad Arzignano al Palatezze in vista del derby tutto vicentino e fra biancorossi, nonché capolisti a braccetto del girone. Va premesso che i “grifini” contano su una gara giocata in più rispetto a Zeppa e compagni, reduci da due belle vittorie seguite dal turno di riposo scontato domenica scorsa. Si sfidano inoltre il miglior attacco del girone (quello dei locali) e miglior difesa (quella ospite) nel penultimo turno di andata.

Juniores – Altro derby per il team Juniores, che conferma il suo percorso di crescita e miglioramento ma capitola a Cornedo per 4-2, nell’anticipo concordato fra le due società giocato nella festività dell’Immacolata. Baby biancorossi in vantaggio 2-1 a metà gara ma la maggior esperienza e il dinamismo dei bluamaranto di casa permette loro di agganciare e poi superare Zeppa e compagni, con proprio il giovane fratello minore di mister Zeppa a siglare una doppietta.