Live Match

Il Napoli saluta Salsomaggiore tra gli applausi, l’Olimpus vince 4-3. Basile: “Capiremo dove migliorare e ci lavoreremo”

Il Napoli saluta Salsomaggiore tra gli applausi, l’Olimpus vince 4-3. Basile: “Capiremo dove migliorare e ci lavoreremo”

La cavalcata del Napoli a Salsomaggiore Terme si ferma in quella che era stata descritta come una finale anticipata, ed effettivamente lo è stata. Venerdì scorso il risultato positivo in serie A, questa volta invece è l’Olimpus Roma ad averla vinta: il primo tempo è sotto il segno dell’intramontabile Robocop, nella ripresa Tres ed il bis di Caio Junior per il 3-1. Perugino e compagni sbattono su Ducci, non è sufficiente il power play: bellissima la prima realizzazione di Turmena, ancora Tres a pali incustoditi e la doppietta del laterale partenopeo per il 4-3 definitivo che costa l’eliminazione. Squadra di Basile fuori a testa altissima all’esordio assoluto nella kermesse, ora il 1 aprile torna il campionato: trasferta tra le mura del Todis Lido di Ostia per continuare la corsa verso i playoff.

PRIMO TEMPO – Arillo in solitaria spaventa per due volte subito Ducci, Nicolodi prova a replicare. Caio Junior spara alto sopra la traversa, ma a 7’43” il solito meraviglioso Fortino fa 0-1 al volo su corner di Fernandinho. Dimas si divora una grande occasione, errore di Tres ed intercetto del brasiliano numero 18: paratona dell’estremo difensore dei capitolini da due passi. Botta centrale di Turmena su punizione, tentativo successivo salvato sulla linea. Ganho a mano aperta sul mancino del folletto dell’Olimpus, ultima chance. Si va al riposo con il vantaggio azzurro.

SECONDO TEMPO – Trentuno secondi e l’asse Marcelinho-Tres funziona, 1-1 dell’ex Feldi Eboli. Arillo scodella per Fortino, partenopei a centimetri dal bis. De Simone e Dian Luka impensieriscono Ducci, ma a 6’03” Caio Junior in girata concretizza la rimonta (2-1). Ancora il Diez, esterno della rete. Scatenato l’autore del goal laziale, il numero uno del Napoli respinge. Destro centrale col piatto di capitan Perugino, Ducci quasi incerto sulla conclusione di Coelho. Il team di D’Orto trova però il 3-1: Tres in banda la spunta sul portoghese, al centro Caio Junior fa doppietta. Ancora il portiere avversario super su Bruno Coelho e Dian Luka. A 6’03” dal triplice fischio Fernandinho power play per Basile: suola e colpo da biliardo, splendido il 3-2 di Turmena a 16’14”. Una palla velenosa nel mezzo viene fatta spuntare fuori da Tres, a porta sguarnita è 4-2. Un tiro da parte del laterale numero 17, deviato da Bagatini, vale il 4-3. L’ultimo assalto non va a buon fine, Olimpus Roma in semifinale.

“La partita è stata equilibrata – così mister Basile nel post gara. – Il goal preso a freddo ci ha fatto perdere un po’ di fiducia, in queste situazioni chi riesce a sfruttare qualche occasione in più magari riesce ad avere la meglio. Loro più bravi sotto porta, abbiamo qualche giorno per smaltire il rammarico e poi ci proietteremo sul finale di campionato. Capiremo dove migliorare e ci lavoreremo”.