Il girone di andata della Block Stem Cisternino finisce con un successo: poker al Barletta

Il girone di andata della Block Stem Cisternino finisce con un successo: poker al Barletta

Termina con una vittoria tanto esaltante quanto sofferta il girone di andata della Block Stem Cisternino, che raggiunge quota 30 lunghezze in campionato e consolida il primato in classifica, allungando proprio sul Cristian Barletta, seconda della classe prima della gara odierna.
Se fino a questo momento il campionato era stato da 30, con questo successo si è ampiamente raggiunta la lode, vincendo contro un avversario ostico ed in salute.
Esordio con il botto per Nicolodi, in rete per il momentaneo 1-3, con il laterale offensivo che sembra essersi ambientato al meglio in una squadra rodata che anche oggi ha dimostrato carattere, unione e tanta maturità.
Da un Nico-lodi che segna per la prima volta in giallorosso, ad un Nico-ló Baron, che torna alla gioia personale dopo la grande partenza e il goal nella scorsa giornata viziato da una deviazione. Decisive anche e soprattutto le reti di Dener, che oggi sembra davvero aver alzato l’asticella delle sue prestazioni.

La partita – De Matos out, Nicolodi c’è fin dal 1′, insieme a De Simone, Bruno, Punzi, Pina.
Dazzaro risponde con Filó, Garrote, Ayose, Iglesias, Binetti. Il primo squillo del Cisternino arriva dal sinistro di Baron, che trova impreparato Filó, 0-1.
Risposta biancorossa all’8 con Dell’Olio che chiude un triangolo e va sull’1-1.
Il primo tempo si conclude con i giallorossi in vantaggio, complice un goal di Dener dopo un disimpegno sbagliato dei locali.
Nel secondo tempo Nicolodi mette lo zampino per l’1-3, Garrote fa 100 in Italia e accorcia, ma Dener sigla ancora una rete, portando a più due i suoi.
Nel finale, Garrote batte Lupinella dal dischetto del tiro libero e fa 3-4, poi De Simone fa il fenomeno e porta casa i tre punti, bloccando il forcing finale del Cristian.

Postpartita – Al triplice fischio, parola al tecnico Parrilla: “Campo difficilissimo questo, ma vedere palazzetti così gremiti è sempre un piacere. Abbiamo certificato il nostro primato, complimenti a noi e a loro. Mi tolgo il cappello dinnanzi ai miei ragazzi. Esordio di Nicolodi? Persona umile entrato in una squadra umile. Connubio perfetto. Girone di andata dominato? Non ho mai pensato alla fine del girone, ma alla partita successiva e così continueremo a fare. Sosta? Ora una settimana di riposo, giusto e meritato. Bisogna recuperare le energie in vista di un girone di ritorno importante e delicato”.
Felicissimo per la doppietta il numero 7 giallorosso, Matheus Dener: “ Non è facile iniziare subito al top della forma, con il tempo ho ritrovato il miglior me. Doppietta? Contentissimo, Babbo Natale è arrivato prima. Ringrazio Dio per i goal e per la vittoria. Era obbligatorio trovare il successo. Trionfo importantissimo? Abbiamo saputo solamente ieri la loro posizione, visto il ricorso accolto, siamo stati bravi ad entrare in campo con la grinta giusta. Ottimo lavoro fatto fin qui, il percorso è chiaro. Nuovo Dener? Spero di ripartire ancora più forte. Sono in crescita, ho voglia di volare”.

Sosta – Adesso meritato riposo. Giunto nel momento opportuno. Bisogna restare con i piedi per terra e pensare al futuro. Il percorso è lungo, ma è tutto in discesa. Il Natale porta con sé tanta gioia e un primato sacrosanto.