Il Faventia difende la vetta a Cornedo ma è emergenza infortuni

Il Faventia difende la vetta a Cornedo ma è emergenza infortuni

Il Faventia sabato pomeriggio sarà impegnato nella delicata trasferta di Cornedo Vicentino nella quale per la Bottacini Band l’imperativo categorico sarà tornare alla vittoria, prima di tutto per mantenere la vetta della classifica, e secondariamente per scacciare gli spettri di un fato ultimamente avverso che ce la sta mettendo tutta per rovinare i piani dei manfredi.

Bottacini infatti sapeva da martedì di dover riunciare a Mendes, fermo 20 giorni per stiramento muscolare, e immaginava che non avrebbe avuto tra i convocabili Romeo Gjyshja, incappato in una contrattura “al limite dello stiramento” nel riscaldamento pregara di sabato scorso; Ciò che però l’allenatore non poteva minimamente ipotizzare era la possibile assenza di Andrea Caria, il quale nell’allenamento di rifinitura si è fermato, lamentando dolore al piede sinistro, dopo uno scontro di gioco.

In attesa di sapere quale sarà il responso dell’impegnatissimo staff medico del Faventia, Bottacini fa la conta dei sopravvissuti e pur storcendo il naso resta ottimista per la trasferta: “Per quanto riguarda le mie sensazioni caratterialmente voglio sempre avere un atteggiamento positivo e mai quadri negativi perché so che possono influire nella prestazione dei miei ragazzi. Sono fiducioso per la trasferta di Cornedo perché credo che possiamo fare bene. La mia è una squadra che può puntare in alto nonostante le assenze perché come ho ricordato a loro martedì le assenze sono una costatazione e non un alibi”.

Per quanto riguarda invece un eventuale incursione sul mercato da parte della società il tecnico dei biancoazzurri non esclude nulla: “Abbiamo scelto di iniziare la stagione con una rosa corta per permettere l’innesto di giovani di prospettiva come Bernabei, Stranci e Vassura di cui oggi i primi due sono fermi e Vassura è tornato a giocare dopo 2 mesi di stop, credo che ci siano le condizioni per intervenire nel mercato ma non prenderemo giocatori solo per fare numero, con la dirigenza stiamo parlando di ciò proprio in queste ore. Nelle ultime stagioni abbiamo sempre voluto calciatori che sposassero consapevolmente il progetto Faventia e continueremo su questa linea”. La squadra partirà alla volta di Cornedo Vicentino sabato mattina e tornerà a Faenza la sera stessa. La partita sarà trasmessa in differita streaming domenica pomeriggio alle 18,00 sul canale Youtube Faventia C5.

D.V.

Tag: Faventia