Live Match

Il Cus Molise sbatte sul Buldog Lucrezia

Il Cus Molise sbatte sul Buldog Lucrezia

Nel recupero dell’ottava giornata di campionato, il Circolo La Nebbia Cus Molise cade sul campo del Lucrezia ed è costretto ad incassare la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Manfredonia. I molisani, che non brillano rispetto alle uscite precedenti, pagano anche una condizione non ottimale di alcuni interpreti e devono alzare bandiera bianca.
La cronaca – Parte subito forte il Lucrezia che sblocca il match con un calcio di punizione di Girardi bravo a trovare lo spazio giusto per spedire la sfera in fondo al sacco. Incassato il gol il Cln Cus Molise fa fatica a riorganizzarsi e rischia ancora la capitolazione con un contropiede orchestrato da Moragas con Gonzales che non arriva all’appuntamento con la sfera per questione di centimetri. Gli ospiti scampato il pericolo si vedono dalle parti di Corvatta con un tiro a incrociare di Paschoal, palla fuori. Il Lucrezia, dal canto suo, chiude bene gli spazi e trova la rete del raddoppio sempre con Girardi che recupera palla in pressione, salta anche Oliveira e deposita in fondo al sacco. Il Cln Cus Molise a questo punto prova ad alzare il baricentro e sfiora il punto dell’1-2 con capitan Di Stefano che ruba palla a Mercolini e conclude, Corvatta è superlativo nella risposta. Sull’altro fronte, con gli stessi interpreti, è Mercolini a tentare il pallonetto e il capitano dei molisani si immola quasi sulla linea a salvare. Lucrezia ancora sul pezzo con Gonzales che impegna Oliveira, palla di nuovo in campo e Severi colpisce il palo esterno. Stessa sorte poco più tardi per Turek che scavalca Corvatta con un colpo sotto ma la sfera si infrange sul montante e poi termina fuori. Gli uomini di Sanginario spingono e Turek trova sulla sua strada un grande Corvatta. L’estremo difensore dei marchigiani nulla può però, sul diagonale potente di Debetio che si infila all’incrocio dei pali. Partita riaperta. Per poco però, perché Gonzales con un preciso cambio di fronte trova Girardi che fa 3-1 Buldog Lucrezia.
Nella ripresa i molisani cominciano a mille. Turek impegna per ben tre volte in rapida successione Corvatta ma l’estremo gialloblù risponde sempre presente. Dopo una chiusura di Vinicius Oliveira su Girardi, arriva il poker dei locali con una conclusione da fuori di Paludo. A questo punto mister Sanginario opta per il portiere di movimento e proprio sul gioco a cinque dei molisani il Lucrezia trova la quinta rete con Gonzales. Il Cln Cus Molise prova a rialzarsi ma i locali con una conclusione di Girardi Neto e deviazione decisiva di Paschoal riescono a portarsi sul 6-1. Un diagonale di Renzo Di Lisio riaccende una flebile speranza prima del definitivo 7-2 di Moragas. Martedì per i rossoblù ci sarà l’occasione del pronto riscatto contro l’Atletico Cassano nel recupero da giocare al Palaunimol con inizio alle ore 15. “E’ stata una sconfitta meritata – afferma al termine il tecnico del Cln Cus Molise Sanginario – sono mancate la cattiveria agonistica e la voglia di fare risultato. Rimbocchiamoci le maniche e concentriamoci sui prossimi impegni. Il segnale di oggi non si può e non si deve sottovalutare”.