Il Cisternino resta in vetta: 6-6 dei giallorossi a Bisceglie

Il Cisternino resta in vetta: 6-6 dei giallorossi a Bisceglie

Emozionante. Avvincente e spettacolare. Gara da godersi dal primo all’ultimo minuto, terminata sul 6-6, dopo due finali di frazione scoppiettanti. Un pareggio su un campo ostico, violato solo dall’Augusta, che ci deve far comunque essere soddisfatti e contenti di aver conquistato più che meritatamente punti contro un redivivo Bisceglie. La nota lieta è il carattere dei giovani giallorossi, che hanno ribaltato più volte il punteggio con caparbietà, grinta e tenacia, anche se nel finale è stata sciupata un’occasione colossale dalla squadra di Parrilla, che si è fatta riacchiappare dall’esperienza e la reazione d’orgoglio nerazzurra che alla fin dei conti ha meritato, così come i cistranesi, di fare risultato, il problema è che non potevano trionfare entrambe e alla sirena finale il pareggio regala metà bottino a Parrilla e Ventura.

La partita – Lupinella, Simon, De Matos, Punzi e Pina per il Cisternino, Lopopolo, Pedone, Peruzzi, Ortiz, Sanchez per il Bisceglie. A passare in vantaggio sono i giallorossi con la punizione di De Matos, poi pareggiato da Peruzzi, sempre da calcio piazzato. La doppietta di Peruzzi non tarda ad arrivare, così come la rete di Pina, in fotocopia a quella del brasiliano del Bisceglie. I nerazzurri vanno  in vantaggio con Mazzariol, poi nuovamente riacciuffato da Pina. Nel finale di frazione, De Matos devia involontariamente nella propria porta un tiro dei locali, poi Lopopolo commette una sciocchezza e sulla sirena finale svirgola il pallone lanciato da Lupinella e regala il pareggio a Punzi e soci. Il secondo tempo è prima di stampo giallorosso, cpm Picallo che fa una doppietta dopo l’assist di Baron prima e di Pina dopo, nel finale però Sanchez sigla due reti con la giocata del portiere di movimento e il Bisceglie azzanna il pareggio e il punto.

Postpartita – Nel finale di match, parola a Gabriel Pina, autore di due reti e un delizioso assist: “Pensiamo positivo, non perdere neanche qui ci permette di rimanere imbattuti e di credere più che mai nella nostre capacità. Il Bisceglie si è dimostrata una grande squadra, matura e combattente, ma sono davvero contento per la prestazione nostra, abbiamo dato un grande segnale – ha detto il numero 21 giallorosso -. La mia gara? Sono contento per aver dato una mano alla squadra. Continuiamo a giocare concentrati e affamati. Soddisfazione o amarezza? Noi andiamo in campo sempre per i tre punti, però il pareggio non è da buttare via. Augusta? Altra grande compagine, servirà un’altra grande prova”.

Testa all’Augusta – È un pareggio che a mente calda rende scontenti i giallorossi, ma a posteriori, senza pensare al modo rocambolesco con cui è arrivato, soddisfa e inorgoglisce la banda di Parrilla, che oggi, nonostante una prova non eccellente, ha dimostrato maturità, coesione e compattezza. Adesso arriva l’Augusta, seconda della classe e in striscia positiva. Ma adesso serve riposarsi e ricaricarsi. E poi ripartire più forti di prima.