Il Chiuppano si riprende la vetta, ma lassù ci sono anche Villorba e Faventia

Il Chiuppano si riprende la vetta, ma lassù ci sono anche Villorba e Faventia

Carrè (VI) – Mister Ferraro schiera un quintetto iniziale formato da Quinellato, Resner, Fabinho, El Johari ed in porta capitan Josic, mister Frizziero risponde con Ouddach, Agatea, Zakouni, Biancato ed in porta Azzalin. Il calcio d’inizio è affidato agli avversari che nei primi sette minuti di gioco si chiudono in difesa, costringendo i padroni di casa ad un lungo giro palla. L’estrema strategia difensiva però non può durare per sempre e Resner e Buonanno riescono a penetrare il muro mestrino, pur venendo entrambi parati da Azzalin. Il risultato viene sbloccato dal solito Francesco Buonanno che spedisce dritto in porta un calcio di punizione potente. Il goal del raddoppio è firmato da Fabinho che, ricevuta palla da Rossi, è bravo a divincolarsi dalla difesa avversaria e ad andare a segno. Zakouni viene parato da Josic che poco dopo serve dalla distanza Resner: il centrale difensivo riceve bene palla ma il suo tiro si stampa sulla traversa. Bomber Pedrinho viene prima parato, poi il suo diagonale finisce fuori. Quando mancano due minuti e mezzo alla fine del primo parziale, il Città di Mestre raggiunge quota sei falli ed il tiro libero concesso viene trasformato in goal da Buonanno, che sigla così l’undicesimo goal stagionale. Sul finale, Ouddach accorcia le distanze mandando le squadre a riposo sul 3-1.

Ripresa – Il CCAV torna in campo con Quinellato, Pedrinho, Buonanno, Resner e Josic, il Città di Mestre con Scandagliato, Saviolo, Ouddach, Zakouni e Azzalin. Saviolo viene parato e Buonanno tira fuori, ma il goal arriva lo stesso e porta la firma di Quinellato che, appostato sul secondo palo, grazie alla rete del 4-1 mantiene il record di aver segnato in tutte le partite disputate finora. El Johari prende il palo e i tiri di Resner e Fabinho finiscono a lato. Quando mancano sette minuti di gioco Quinellato, su calcio di punizione, serve Resner che firma dunque il cartellino anche oggi. Il Carrè Chiuppano raggiunge quota sei falli, Ouddach però non sfrutta l’occasione tirando alto. El Johari e Biancato vengono parati dai rispettivi portieri avversari, prima che il Città di Mestre inserisca il portiere di movimento per cercare di ridurre il gap. Anche il Carrè Chiuppano adotta la stessa strategia ma per entrambe le formazioni la sequenza goal rimane immutata. Sul finale, Quinellato e Rossi vengono entrambi fermati da Azzalin.
Primo posto in classifica riacciuffato dunque dai ragazzi biancoazzurri, posizione che condividono con il Villorba (che affronteremo nell’ultima giornata di campionato) e con il Faventia (battuto 10-8 la scorsa settimana). Ad un punto di distanza la Fenice Veneziamestre (battuta 6-1 nella seconda giornata di campionato), poi un gap di otto punti con le altre formazioni.

CARRÉ CHIUPPANO ALTO VIC. – CITTÀ DI MESTRE 5-1 (p.t. 3-1)
Carrè Chiuppano: Ballardin, El Moursli, Buonanno, Guzzonato, El Johari, Quinellato, Pedrinho, Fabinho, Rossi, Josic, Resner. All. Ferraro.

Città di Mestre: Villano, Ouddach, Scandagliato, Zakouni, Biancato, Agatea, Zanardo, Saviolo, Bellemo, Azzalin, Badaoui, Sannino. All. Frizziero.

Reti: p.t. 9’45’’ Buonanno (CCAV), 11’14’’ Fabinho (CCAV), 17’32’’ Buonanno (CCAV), 18’28’’ Ouddach (CM). S.t. 4’07’’ Quinellato (CCAV), 13’9’’ Resner (CCAV).

Falli: P.t. 3-6. S.t. 6-5.

Ammoniti: Saviolo (CM), Buonanno (CCAV), Agatea (CM), Fabinho (CCAV), Pedrinho (CCAV), Zakouni (CM), Bellemo (CM).

Ufficio Stampa ASD Carrè Chiuppano Alto Vic.