Il Cataforio ha ancora tanta fame di vittorie. Porcino: “I playoff? Li aspettavo da tanto”

18-04-2019
Il Cataforio ha ancora tanta fame di vittorie. Porcino: “I playoff? Li aspettavo da tanto”
Nell’ultimo turno casalingo della regular season, non si placa la voglia di vittoria del Cataforio. Nonostante un organico privo degli squalificati Durante e Parisi e dell’infortunato Scopelliti, il quintetto di mister Praticò riesce a superare un Mascalucia che, a viso aperto, è giunto in riva allo Stretto senza timori reverenziali. Cataforio che ha il merito di sbloccare subito il parziale con, neanche a dirlo, Atkinson che si gira bene e trova il vantaggio. Immediato il raddoppio con Giriolo, su assist di Andrea Labate, in azione di contropiede. La risposta biancoblu è affiadata all’attivissimo Riolo che impegna in due frangenti Paviglianiti, mentre Martino al volo manda largo di poco. Ancora Riolo crea apprensione nella difesa locale, mentre Cristopher Laganà, a 7’23” cala il tris. Partita in discesa per i reggini che, dopo il palo di Atkinson, trovano anche la quarta segnatura con la puntuale correzione in rete di Giriolo, sul secondo palo, sull’assist di Cilione. Sul 4-0 i locali si rilassano e subiscono il break dei siciliani che mandano in rete Scuderi (che ruba palla a Martino) e Danilo Longo (assist dello stesso Scuderi) nello spazio di un minuto e mezzo. Dall’altra parte ci prova Alessio Labate che costringe Leonardi a rifugiarsi in angolo e sul finale Danilo Longo sfiora il 4-3 con un lob da dentro l’area terminato sul fondo.
SECONDO TEMPO Al rientro dagli spogliatoi c’è Mancuso in luogo di Paviglianiti tra i pali del Cataforio; il portiere dell’U19 si mette subito in mostra respingendo su Scuderi, mentre Cilione ed Atkinson chiamano in causa Leonardi. Azioni che si susseguono su entrambi i fronti: palo di Danilo Longo e Leonardi salva su Atkinson col “duello” che si rinnova tra i due. Proprio il brasiliano bianconero, troverà la giusta sponda che consentirà a Giriolo di insaccare il punto del 5-2 nonché la tripletta personale. Al 7′ il mancino di Atkinson non inquadra di poco lo specchio, mentre Mancuso compie un grande intervento su Russo dopo il perfetto assist a scavalcare la difesa da parte di Danilo Longo. Al 9′ c’è l’involontaria deviazione di Riolo che beffa il proprio portiere su un pallone messo in mezzo dall’attivissimo Atkinson. Trascorrono appena 40” e Danilo Longo si regala la doppietta con un’azione in solitaria. Lo stesso Riolo, a 8’34” dalla fine, esalta i riflessi di Mancuso, prima che Spina trovi il gol del 6-4 su invito ancora di Monaco. Nel finale, il tacco di Gregorio Laganà trova attento Leonardi che poco dopo bloccherà, sulla linea, in due tempi, il diagonale di Cilione. Il duello infinito tra Atkinson e Scuderi prosegue nelle ultime due emozioni della gara. Sulla prima il portiere salva mandando in angolo, sulla seconda il numero 9 reggino realizza a 34” dalla fine il definitivo 7-4.
LA SITUAZIONE In virtù della sconfitta interna del Mabbonath, contro Regalbuto, la classifica vede un cambio al secondo posto. Il Polistena scavalca infatti i palermitani e si porta alle spalle del già promosso Melilli, mentre Cataforio e Regalbuto si trovano “a braccetto” con 2 punti di ritardo dai neroverdi. Dalla sfida in terra siciliana della prossima giornata, si definirà la griglia play-off. Dovesse finire oggi, il Cataforio affronterebbe il Mabbonath con la gara di andata in casa. Ancora però è tutto da definire. Pensiero infine rivolto anche all’U19, impegnata domenica alle ore 11 a Bernalda contro la Futura Matera, nell’andata dei sedicesimi di finale. Per i baby-bianconeri, tanto minutaggio quest’oggi anche contro il Mascalucia.
PORCINO A fine gara, Franco Porcino, figura fondamentale e storica dello spogliatoio del Cataforio, ha così commentato: “Ho visto la squadra abbastanza bene sia oggi sia nelle ultime uscite, merito anche del preparatore Pignata che sta svolgendo un grande lavoro. Lo stesso, sta lavorando senza un attimo di sosta anche per recuperare Scopelliti. A dimostrazione della qualità e della quantità di lavoro che svolgiamo quotidianamente sui singoli, in questa grande famiglia quale è il Cataforio. Bravissimi tutti nella gara odierna contro il Mascalucia. Non era facile dal punto di vista emotivo approcciarsi bene, visto che comunque si trattava di tre punti importanti per il nostro prosieguo. Eppure siamo partiti benissimo riuscendo a segnare tre gol in neanche dieci minuti. Adesso ci andiamo a giocare tutto a Regalbuto. Abbiamo le carte in regola per portare a casa l’intera posta in palio. I play-off? Li aspettavo da tanto tempo e sono già proiettato con la mente a queste sfide, tanto da non dormirci neppure la notte. Ho un sogno, ma non lo dico adesso…”.
SERIE B, GIRONE H 21^GIORNATA (10^DI RITORNO)
ASD CATAFORIO C5 RC-SSD MASCALUCIA FUTSAL 7-4
Marcatori: 0’12”pt Atkinson, 1’46”pt e 11’59”pt Giriolo, 7’23”pt C. Laganà, 12’54”pt Scuderi (M), 14’32”pt D. Longo (M), 4’28”st Giriolo, 8’59”st aut. Riolo, 10’39”st D. Longo (M), 13’43”st Spina (M), 19’26”st Atkinson.
Asd Cataforio: Paviglianiti, Sarica, An. Labate, G. Laganà, Cilione, Giriolo, C. Laganà, Atkinson, Al. Labate, Campolo, Mancuso, Martino. All. Praticò.
Mascalucia: Leonardi, Licciardello, Spina, D. Longo, Monaco, L. Longo, Casablanca, Russo, Riolo, Scuderi. All. Previti.
Arbitri: Cundò di Soverato, Cucuzzella di Ragusa. Crono: Loddo di Reggio Calabria.